hamilton-nominato-cavaliere

Lewis Hamilton ha vinto il Mondiale Piloti 2020, dopo aver trionfato al Gran Premio della Turchia. Si tratta del settimo titolo iridato per il pilota britannico, che ha eguagliato così il record di Schumacher.

Il campione non ha ancora firmato per il 2021 con la scuderia Mercedes, ma sembra che l’accordo possa arrivare dopo la fine della stagione. Mentre Hamilton festeggia con la famiglia il suo nuovo traguardo, in patria si parla del suo possibile innalzamento al rango di Cavaliere.

La Famiglia Reale inglese ha inviato le sue congratulazioni al campione per il settimo titolo, attraverso l’account Twitter ufficiale della casata. Secondo il Sun, Hamilton sarà nominato Cavaliere dalla Regina Elisabetta II nel 2021, se verrà sistemata una questione finanziaria.

Hamilton sarà nominato Cavaliere dalla Regina? Manca un dettaglio

Hamilton sarà nominato Cavaliere dalla Regina Elisabetta II con l’inserimento nella “New Year’s Honour list”, dopo il raggiungimento del settimo titolo mondiale.

Il dettaglio che sarebbe ancora al vaglio di Backingham Palace è lo stato finanziario del suddito.

Il patrimonio stimato del campione è di circa 260 milioni di sterline, ma la sua residenza fiscale è nel Principato di Monaco. Questo particolare potrebbe rappresentare un ostacolo alla nomina a Cavaliere.

La questione potrebbe essere risolta, considerando il fatto che, malgrado la residenza fiscale all’estero, Hamilton risulta comunque nella lista dei 5000 miglior contribuenti del regno.

Le parole del campione

Forse Hamilton sarà nominato Cavaliere dalla Regina Elisabetta II nel 2021. Secondo il DailyMail, anche per intercessione del premier britannico Boris Johnson e di David Richards, presidente del Motorsport UK.

Il campione ha commentato l’eventualità, come riportato da Motorsport.com: “Quando penso a questa onorificenza, penso a persone come mio nonno che hanno prestato servizio in guerra“. Ed ancora: “Le persone che gestiscono ospedali. Le infermiere ed i medici che stanno salvando vite durante questo periodo molto difficile. Penso a quegli eroi non celebrati e non mi considero un eroe non celebrato. Non ho salvato nessuno“.

Hamilton ha parlato del suo orgoglio nel rappresentare la nazione sul podio della Formula Uno: “Tutto quello che posso dire è che stare in piedi e sentire l’inno nazionale mi rende molto orgoglioso. Sono un inglese molto orgoglioso e, come ho detto prima, questo è davvero il momento più speciale… essere lassù a rappresentare una nazione“.

Leggi anche:

Hamilton vince il settimo titolo Mondiale

Congratulazioni “regali” per Hamilton dopo il titolo Mondiale

Hamilton-Mercedes: l’accordo a fine stagione

Foto in alto: Instagram Mercedes