daniel ricciardo primo piano sorridente

La Ferrari ha fatto la sua scelta: sarà Carlos Sainz ad affiancare Charles Leclerc a partire dalla prossima stagione in sostituzione a Sebastian Vettel. La scelta compiuta dalla scuderia non ha mancato di sorprendere visto che per la prima volta, dopo diversi anni, nessuno dei due piloti può vantare la conquista di un titolo in carriera. A Maranello però sarebbero convinti che pur essendo entrambi giovanissimi, i due piloti avrebbero la grinta giusta.

Molti degli addetti ai lavori erano però convinti che il “Cavallino” fosse pronto a puntare su qualcuno che era già stato accostato più volte alla Ferrari: Daniel Ricciardo. Anche l’australiano non nasconde lo stupore per il mancato accordo rivelando di essere stato in trattativa con la Rossa per diverso tempo.

Un contatto mai andato a buon fine

In passato le strade di Daniel Ricciardo e della Ferrari si sono più volte incrociate, pur senza mai arrivare a una decisione definitiva.

E ora che la “Rossa” ha deciso di interrompere il rapporto con Sebastian Vettel, in molti erano pronti a scommettere che la scelta potesse ricadere sull’australiano: “Ci siamo parlati più volte nel corso degli anni, non lo nego, e siamo stati in contatto fino a poco tempo fa – ha detto ai microfoni della CNN, come si legge su Motorsport.com -. Non conosco i motivi per cui alla fine non c’è stato l’accordo non sono mai entrato troppo nel dettaglio. Molte persone mi dicono che sarebbe stata una buona scelta, ovviamente, viste anche le mie origini ed il mio cognome italiano, ma non è mai stata una questione emotiva”.

E invece il destino per lui aveva in mente un’idea ben diversa, l’approdo alla McLren che diventerà effettivo a partire dal 2021 dove, guarda caso, sostituirà proprio il futuro pilota della Ferrari: “Credo che Carlos sia adatto alla squadra e davvero non è una situazione che osservo chiedendomi ‘perché non io?’. Carlos ha disputato un’ottima stagione 2019 e credo che sia la persona giusta per il posto che andrà ad occupare“.

Nuove sfide da vincere

Per uno dell’ambiente come Ricciardo, però, la scelta della Ferrari di concludere il rapporto con Sebastian Vettel, dopo anni in cui il titolo agognato non è arrivato, non è stata poi così sorprendente. Anzi, il futuro pilota della McLaren lo considera una decisione quasi naturale: Non voglio dire che fosse annunciata, ma alcuni screzi (il riferimento è al rapporto non sempre facile con Leclerc, ndr) hanno reso questa notizia meno traumatica. Se conosco bene Seb credo che sia ancora affamato e competitivo e che voglia continuare”.

Daniel, dal canto suo, nel 2021 affronterà una nuova sfida approdando in McLaren e rivela: “Mi vedo ancora come un pilota molto forte nei prossimi anni, sto invecchiando ma sento ancora molto fuoco dentro di me, credo di poter dare molto. Sono onesto, mi mancano i riflettori e il caos della Formula Uno, ovviamente anche la competizione. Spero di tornare in pista molto presto“.

Foto in alto: Shutterstock