ferrari

Il CEO della Ferrari, Louis Camilleri, ha parlato dei tanti investimenti che verranno fatti dalla Scuderia per raggiungere il principale obiettivo: vincere. La Ferrari vuole tornare ad essere la “prima della classe”, ma per farlo servono tante innovazioni. Come si legge su Motorsport.com, Camilleri ha affermato: “Quest’anno sarà piuttosto critico per la Formula 1. La nostra ambizione rimane come sempre quella di cercare di vincere e, quindi, continueremo a investire nelle nostre infrastrutture, risorse e tecnologie, mentre continuiamo a sviluppare la vettura 2020 man mano che la stagione procede“.

Intanto, stasera ci sarà la presentazione della SF1000.

L’ultimo mondiale vinto nel 2008, servono innovazioni

Risale al 2007 l’ultima vittoria nel mondiale della Ferrari con alla guida Kimi Raikkonen. Perciò in previsione dei vincoli finanziari in vigore dal 2021, la Ferrari ha deciso di investire tanto in questa stagione. Ci saranno anche nuove norme tecniche e nuovi sviluppi delle monoposto, e la Ferrari vuole essere pronta ad affrontarle. Intanto cresce l’attesa per la presentazione della nuova SF1000 della Ferrari che avverrà questo pomeriggio in quel di Reggio Emilia.

Il settore automobilistico, la vera forza

Gli investimenti in programma in casa Ferrari verranno finanziati dal settore automobilistico. Il rendimento finanziario da record ottenuto nel 2019 permette di far crescere le vetture anche sulle piste di Formula1. “Siamo fortunati perché il settore automobilistico può sostenere anche nuove spese nella Scuderia, non solo in termini di persone, ma anche in termini di infrastrutture. Siamo una sola società e il settore automotive finanzia l’attività di Mattia Binotto”, queste le parole di Camilleri riportate da eurosport.com.