fondazione-schumacher-fia

Michael Schumacher è una leggenda per il mondo della Formula Uno. Il suo record di sette titoli mondiali vinti è stato recentemente raggiunto da Lewis Hamilton. Il campione ha vinto il Mondiale 2020, dopo il trionfo al Gran Premio della Turchia.

Ultimamente il presidente della Fia, Jean Todt, ha donato ai tifosi qualche aggiornamento sullo stato di salute del campione. L’ex team principal della Ferrari ha anche parlato del futuro in Formula Uno del figlio del campione, Mick Schumacher.

Il giovane pilota sembra molto vicino a correre in Formula Uno nel 2021.

La Fondazione Schumacher e la Fia hanno dato avvio ad un progetto benefico, ne hanno parlato proprio Jean Todt e Sabine Kehm.

Fondazione Schumacher-Fia: il progetto dei caschi benefici

La Keep Fighting Foundation, fondata dalla famiglia di Michael Schumacher, è diventata partner di un’iniziativa benefica della Fia. Il progetto benefico, denominato “FIA Affordable & Safe Helmet” ha uno scopo di grande valore per la sicurezza stradale, come illustrato nel sito ufficiale della Fia: “La Fondazione ha accettato di finanziare la produzione di 5.000 caschi che saranno distribuiti gratuitamenteUn casco da motociclista che soddisfi gli standard di sicurezza delle Nazioni Unite, sia comodo in climi caldi e umidi ed è disponibile ad un prezzo di vendita di circa 20 USD“.

L’idea di base della Fondazione Schumacher e della Fia è di alzare i livelli di utilizzo del casco, nei paesi dove questo trend è negativo: “Nei mercati in cui la popolazione dipende in gran parte dal trasporto motorizzato a due ruote e dove il clima caldo e l’alto prezzo di acquisto impediscono a molti motociclisti di indossare un casco“. Ed ancora: “Questo casco innovativo contribuirà fortemente a ridurre gli incidenti legati ai motocicli. Il dipartimento FIA Sport… ha utilizzato la sua esperienza per raggiungere quest’obiettivo“.

Il casco prodotto porterà una grafica particolare, che ricorda Schumacher: “Per questa occasione speciale, è stato creato un design unico attorno al logo della Fondazione raffigurante un drago come un simbolo di potere e forza, un’opera d’arte ben nota tra i fan di Michael Schumacher in tutto il mondo“.

La Fondazione e la Fia si sono poste l’obiettivo di creare un impatto sostenibile sulla sicurezza stradale, distribuendo il casco in paesi particolarmente afflitti da problemi di sicurezza della mobilità su due ruote. Il casco è testato attualmente in India, Giamaica e Tanzania.

Jean Todt parla del progetto

Jean Todt, ha rilasciato delle dichiarazioni sul progetto che vede partner la Fondazione Schumacher e la Fia: “Indossare il casco è una questione fondamentale per la sicurezza stradale… Trovare modi per garantire che i caschi forniscano una migliore protezione ai motociclisti è fondamentale”. Ed ancora: “Il programma FIA <<Affordable & Safe Helmet>> fa parte dell’azione consolidata, che la nostra Federazione sta intraprendendo per avere un impatto profondo su questa sfida globale”.

Il presidente della Fia ha voluto ringraziare la Fondazione per il supporto: “Ringrazio sinceramente il nostro primo partner, la <<Keep Fighting Foundation>>, per questo risultato e invito tutte le organizzazioni a sostenere l’iniziativa attraverso partnership di marca, donazioni e supporto strategico“.

Le dichiarazioni di Sabine Kehm

La storica manager del campione, Sabine Kehm, ha parlato dell‘iniziativa promossa dalla Fondazione Schumacher e dalla Fia: “La Fondazione è onorata di supportare il programma <<Affordable & Safe Helmet>> della FIA, poiché riteniamo che sia una questione naturale e logica da affrontare”.

Sabine Kehm ha sottolineato che questo progetto è in linea con gli interessi di Schumacher: “L’obiettivo di aumentare la sicurezza del casco attraverso una tecnologia più elevata o, come in questo caso, una maggiore disponibilità è sempre stato vicino al cuore di Michael e attraverso la nostra donazione di caschi speriamo di creare un’ondata di slancio globale attorno a questo progetto“.

fondazione-schumacher-fia
Instagram Ufficiale Fia

Leggi anche:

Gp Turchia: Hamilton eguaglia Schumacher con 7 titoli mondiali

Mick Schumacher in Formula Uno? L’opinione di Jean Todt

Al Gp della Turchia trionfa Hamilton

Foto in alto: Shutterstock