Sebatian-Vettel

Il 7° weekend di gara si è concluso con una schiacciante vittoria di Hamilton che ha condotto una gara impeccabile fin dal primo giro con al seguito Bottas e Verstappen. “L’università della F1” ha messo in crisi invece il team Ferrari che ha concluso la gara fuori dalla zona punti.

Hamilton e Bottas sono fieri del risultato e ammettono di aver avuto qualche diffcoltà, anche se non è sembrato. Vettel e Leclerc risultano stressati e delusi della prestazione non all’altezza e il morale per le prossime gare è basso.

Leclerc non è ottimista per Monza

Charles Leclerc, dopo aver provato più volte a risalire la classifica, ha comunque concluso la gara in 14° posizione. La sua delusione è plateale: Oggi è mancata l’affidabilità, è stato davvero difficile. È brutto, non so cosa aggiungere. Dobbiamo fare qualcosa. Le mie discussioni con il team?

Non cambiano, ho dato il massimo in pista, ma abbiamo avuto due pit stop lenti, non riusciamo a sorpassare nemmeno con il DRS”. Così ha dichiarato a Skysport.

Neanche la prospettiva di correre a Monza lo consola: “Sarà difficile, se parliamo di Mugello e Imola c’è un po’ di speranza per tornare dove eravamo prima, ma per Monza non penso ci saranno cose positive.

Vettel: “Dobbiamo essere realisti”

Sebastian Vettel già prima della gara non si aspettava un grande risultato e purtroppo non ha avuto tutti i torti. Conosce i limiti della SF1000 e non si poteva fare molto di più: “Dobbiamo imparare la lezione e restare forti e uniti e fare il meglio possibile per due gare importanti che arriveranno nelle prossime settimane. Dobbiamo essere realisti. Il pacchetto è quello che è, non siamo forti come ci piacerebbe. Dobbiamo mantenere l’ottimismo e vedere i lati positivi anche se non sono molti”.

In gara ha tentato di fare il possibile ma il problema è sempre lo stesso: Ho provato diverse cose in gara anche a livello di guida per cercare di aggirare i problemi della macchina, ma il fattore costante è che non eravamo abbastanza veloci e qui è difficile”.

Mercedes e Red Bull sul podio

Lewis Hamilton vince Gp di Spa e si porta a -2 gare dal record di vittorie di Michael Schumacher. Anche in Mercedes però hanno avuto difficoltà: Non è stata gara semplice come è sembrata. Ho fatto un paio di bloccaggi alla Curva-5 che hanno portato vibrazioni. All’ultima curva un’altra e alla fine le temperature delle gomme calavano, anche se gestivo il ritmo. Continuavo a perdere temperatura e ho faticato. Ma è stata una giornata perfetta per noi.

Bottas conquista l’argento anche se avrebbe voluto osare un po’ di più: “In partenza pensavo di avere opportunità ma Lewis ha gestito molto bene la situazione”. Il terzo sul podio è Verstappen che ha dichiarato: “Gara noiosa oggi. Non potevo fare molto di più. Ho provato a spingere in partenza ma poi avevo quasi finito le gomme alla fine e mi sono messo a gestire per salvare la gomma anteriore“.

Foto in alto: pagina Instagram Sebastian Vettel