gp portogallo hamilton vince

Al Gp del Portogallo Hamilton vince e stabilisce così un suo nuovo record di vittorie: 92 Gran Premi. Il campione supera Schumacher, dopo aver raggiunto il record del campione nel Gran Premio dell’Eifel.

Hamilton chiude in questo modo un weekend in cui aveva già dimostrato la sua bravura, strappando in qualifica la pole al compagno di scuderia Bottas.

Il campione ha dominato la gara in solitaria dal ventesimo giro. La Ferrari ha comunque dimostrato di avere un buon ritmo con Leclerc, che si è piazzato quarto.

Vettel decimo, riscontra sempre delle difficoltà nella sua monoposto.

Gp del Portogallo: Hamilton vince e ringrazia tutti

Al Gp del Portogallo Hamilton ha vinto dopo delle difficoltà dovute alla pioggia che è arrivata subito dopo il via. Lo ha raccontato lo stesso campione, come riporta Motorsport.com: “Le temperature hanno giocato un ruolo fondamentale: hanno detto avrebbe piovuto dopo il via, in curva 7 ho avuto un sovrasterzo impressionante, potevo difendermi da Valtteri e ho reagito“.

Il campione dal giro n.20 in poi è sempre stato avanti, malgrado altre difficoltà: “Ho avuto un crampo al polpaccio destro, ho dovuto alzare il pedale in rettilineo ma sono riuscito ad arrivare in fondo, bisogna stringere i denti”.

La vittoria vale ad Hamilton il nuovo record mondiale di Gp vinti e il campione ha voluto subito ringraziare il suo team: “Grazie a tutti… Devo tutto ai ragazzi in fabbrica ed in pista per il loro lavoro fantastico. Ogni giorno, ogni anno spingono l’asticella più su e sono grato di quello che hanno fatto, grazie alla Petronas e a tutti i nostri sponsor per il supporto che ci danno”. E ancora: “Tutto questo è fonte di ispirazione, non avevo mai vissuto questa collaborazione“. Hamilton ha aggiunto: “Potevo solo sognare di arrivare a questo traguardo“.

Per Leclerc oggi in pista la miglior Ferrari del 2020

Al Gp del Portogallo Hamilton vince malgrado delle difficoltà iniziali dovute alla pioggia, patite anche da Leclerc, come riportato da Motorsport.com: “Non avevamo messo in conto difficoltà così grosse nella prima parte di gara, anche perché la pioggia è arrivata proprio nel momento della partenzaPer questo ho faticato tantissimo“. Leclerc è scivolato all’ottavo posto, ma poi è riuscito a rimontare: “Sono stato paziente e alla fine ha pagato, perché ho messo in temperatura le gomme sono riuscito a sorpassare e a tornare su”. Sulla possibilità di salire sul podio aggiunge:Avevo il podio in mente fino a un certo punto, però poi alla fine Max era un po’ troppo veloce“.

Per il monegasco, questa è stata la gara migliore della stagione 2020: Confermo, questa è stata la Ferrari migliore della stagione. Abbiamo fatto una gara positiva per il team e anche per me. Sono contento che le cose siano andate così, ho avuto più fiducia ed è un bene, anche perché le ultime gare sono state difficili”. E ancora: “Andavamo forte in qualifica, ma faticavamo in gara. Ci aspettavamo delle risposte e oggi le abbiamo avute, per questo sono molto contento e fiero del lavoro che il team sta facendo“.

Leclerc si è detto contento, ma ha anche inviato un messaggio ai tifosi: “Stiamo lavorando nella maniera giusta. I tifosi vogliono che la Ferrari porti una macchina nuova per tornare subito a lottare per la vittoria, ma questo non succederà”. E ancora: “Abbiamo deciso di avere un approccio che prevede miglioramenti fatti passo dopo passo e questo sta funzionando. Dobbiamo continuare così, sono contento“.

Vettel parla delle sue difficoltà

Al Gp del Portogallo vince Hamilton ma la Ferrari sembra aver trovato un giusto ritmo. Vettel però lamenta ancora delle difficolta, come dichiarato a SkySport e riportato da Formula Passion: “Non so se il passo fosse così buono. Per me è stato difficile, ho subìto alcuni alti e bassi, con alcuni giri che sono andati bene e altri no. Devo dire che ho faticato parecchio, in generale tutto quest’anno è stato molto difficile“.

Il tedesco è anche tornato sul confronto con il compagno di scuderia: “Per Leclerc le cose sembrano andare per il verso giustoLeclerc guida oltre i problemi? Non credo. Penso che stia facendo molto bene ma non mi sembra che stia nascondendo i problemi della macchina“. E ancora: “È molto veloce e sembra a suo agio quando spinge: se spingo io, invece, gran parte delle volte la macchina va fuori pista“.

Per Vettel la monoposto non è cambiata più di tanto: “Non possiamo essere contenti del decimo posto… Se la macchina è migliorata? Non lo so. Gli aggiornamenti che abbiamo portato non sono grossi progressi bensì piccole cose. È più o meno la stessa macchina rispetto all’inizio dell’anno“.

Il campione si è comunque impegnato a continuare a dare il massimo: “Le sto provando tutte e continuerò a provare, ma pur lavorando tanto non troviamo soluzioni con gli ingegneri. Non ho molte altre opzioni, devo continuare a perseverare cercando di dare il massimo“.

Binotto replica a Vettel

Dovevamo centrare il 4° e lo abbiamo fatto. Siamo soddisfatti per il ritmo gara. La macchina si è comportata bene sulla distanza, sia su gomme medie che su gomme dure”, così Binotto ha commentato a SkySport il Gp del Portogallo in cui ha vinto Hamilton, come riportato da Formula Passion.

Il team principal ha dichiarato che la scuderia ha ricevuto dalla monoposto il feedback sperato: “La gara di oggi era importante perché abbiamo fatto alcune modifiche che erano in direzione dello sviluppo dell’anno prossimo. Ci aspettavamo delle risposte e queste risposte sono arrivate“. E ancora: “Il percorso pensiamo sia quello giusto e la direzione presa è quella che consideriamo essere quella corretta. Quindi sappiamo in che direzione andare. A casa sono tutti concentrati. Stiamo spingendo il più possibile sull’anno prossimo”.

Binotto si è detto contento, anche della prestazione di Vettel: “Oggi siamo stati davanti ai nostri attuali concorrenti diretti. Anche Vettel partendo da dietro ha recuperato posizioni e ha tenuto un ritmo discreto quando aveva pista libera. Sono fiducioso guardando alle prossime gare. Sono interessato e curioso di confermare a Imola la prestazione di oggi”.

Binotto, riferendosi alle dichiarazioni di Vettel, ha anche sottolineato che i due piloti Ferrari sono posti nelle stesse condizioni: Le macchine sono assolutamente identiche. Su questo non c’è dubbio. Io spero che possa fare una buona qualifica ad Imola, partire più avanti e far valere di più la sua capacità di guida che è indiscutibile. Charles sicuramente è molto bravo, ma ci si aspetta di più da un secondo pilota”.

Leggi anche:

Hamilton e Schumacher: record di 91 Gp vinti

A Portimao Hamilton soffia la pole position a Bottas

Hamilton trionfa al Gp del Portogallo

Foto in alto: Instagram scuderia Mercedes