gp turchia vince hamilton

Il Gran Premio della Turchia ha sancito la vittoria di Hamilton del campionato piloti 2020. Il campione ha salutato il suo settimo titolo con una vittoria strepitosa ad Istanbul. Dopo delle qualifiche sfortunate, Hamilton è riuscito a rimontare dal sesto posto al gradino più alto del podio.

Al Gp della Turchia vince Hamilton, ma finalmente tornano a splendere anche le Ferrari, che hanno raggiunto il podio con Vettel, arrivato terzo.

Leclerc, invece, si è fermato alle spalle del compagno di scuderia. Straordinario Perez, che è arrivato secondo.

Gp Turchia: vince Hamilton

Al Gp della Turchia vince Hamilton, dimostrando tutta la sua bravura, anche nelle difficoltà. Il campione ha sofferto nella prima parte della gara, come raccontato da lui stesso e riportato da Motorsport.com: “Sapevamo sin dalla vigilia che sarebbe stato un weekend difficile ed eravamo molto delusi dal risultato delle qualifiche.

Oggi c’è stato un piccolo brivido ad inizio gara. Sono rimasto bloccato dietro Seb e non riuscivo a passarlo“. Ed ancora: “Ho pensato che la gara era ormai andata. Ho continuato, sono rimasto concentrato cercando di riprendere il ritmo e ad un certo punto tutto si è riaperto“.

Il campione ha messo a frutto tutta la sua esperienza: “Mi sono venute in mente le gare vissute nel passato dalle quali ho imparato, come ad esempio Cina 2007. Oggi ho messo a frutto questa esperienza e sono riuscito a vincere“.

Hamilton ha parlato anche del suo futuro:Mi sento come se avessi appena iniziato la mia carriera in Formula 1. Mi sento benissimo fisicamente, mentre a livello mentale è stato un anno difficile vista la situazione globale. Sono ancora concentrato e vorrei restare in Formula 1. Ho ancora tanto da dare“.

Vettel voleva vincere

Al Gp della Turchia vince Hamilton ma Vettel ha disputato una gara super. Il campione è stato formidabile in partenza, ma all’inizio non si aspettava il podio, come riportato da Motorsport.com: “É stata una gara lunga ed intensa, ma anche divertente. Ho avuto un ottimo primo giro e mi sono ritrovato immediatamente in quarta posizione. Con le full wet mi trovavo davvero a mio agio, mentre con le intermedie ho sofferto parecchio”. Ed ancora: “Ho ritrovato il passo soltanto verso la fine. L’ultimo giro è stato particolarmente intenso. Di sicuro non mi aspettavo di riuscire a salire sul podio, ma sono molto contento. É stata una bella gara, corsa in condizioni insidiose“.

Vettel è arrivato sul podio, grazie ad un sorpasso all’ultimo giro ai danni del compagno di scuderia: “Ho visto che Charles era molto vicino a Sergio e sapevo che Perez stava faticando parecchio con le gomme. Nei giri precedenti stavo già recuperando terreno su di loro e vedevo che erano in lotta. Appena ho visto il bloccaggio di Charles ho capito che avevo una opportunità“.

Vettel si è detto convinto che avrebbe potuto anche raggiungere la vittoria: “Negli ultimi 20 giri pensavo se fosse il caso di mettere le gomme da asciutto. Le intermedie erano usurate ed erano come delle slick, ma poi mi era arrivata la comunicazione che sarebbe arrivata la pioggia nell’ultimo giro“. Ed ancora: “Mi sarebbe piaciuto montare le gomme da asciutto. Credo che avremmo avuto una chance di vincere, ma sono contento lo stesso. É stato un risultato positivo in un anno difficile“.

Leclerc deluso

Al Gp della Turchia vince Hamilton ma la Ferrari è sembrata brillante e ha anche agguantato il gradino più basso del podio con Vettel. Leclerc, che ha perso il terzo posto all’ultimo giro, ha inveito contro sé stesso in un team radio e, anche dopo la bandiera a scacchi, si è detto deluso, come riportato da Motorsport.com: “Non ho parole. Non riesco a trovare una parola che non risulti sgarbata in TV ma ho riassunto bene via radio. Sono davvero deluso“.

Malgrado tutto, il pilota della Ferrari si è voluto congratulare con il suo compagno di scuderia: “Sicuramente sono stato bravo per una parte della gara, ma nell’ultimo giro ho sprecato tutto il lavoro fatto“. Ed ancora: “Sono deluso. Mi dispiace per il team perché eravamo ad un soffio dal secondo posto, ma dall’altra parte sono contento per Seb. Si merita questo primo podio, ha avuto un anno davvero difficile“.

Leclerc ha sottolineato l’importanza di questo Gran Premio anche per la Ferrari: “È un risultato positivo per la squadra, ma non posso non essere deluso per quanto ho fatto“.

Perez loda la Racing Point

Al Gp della Turchia vince Hamilton ma le Racing Point sono partite da favorite. Perez è arrivato secondo. Il pilota ha lodato le scelte del team, come riportato da Formula Passion: “Una gara davvero interessante, il team ha fatto un lavoro fantastico. Oggi Lewis è andato fortissimo, ma da parte nostra siamo riusciti a portare a casa un bel risultato“.

Il pilota Racing Point ha vinto grazie anche ad un’azzardata strategia riguardo le gomme, la stessa messa in campo da Hamilton: “È stato incredibile. Ho detto in radio al mio team che con un giro in più le gomme sarebbero esplose“. Perez ha commentato alcuni momenti della gara: “Nel duello con Verstappen non vedevo nulla perché c’erano tanti spruzzi d’acqua, poi lui è scomparso“. Ed ancora: “Per quanto riguarda la sfida con Leclerc, non pensavo che lui fosse così vicino: mi ha superato in curva 9, io l’ho ripassato alla 11 dopo il suo lungo. È stata una gara caotica, ma molto positiva per noi”.

Il pilota pensa solo al 2020, senza preoccuparsi del futuro: “Non so dire se questa gara è stata una pubblicità per me, continuo a guardare weekend dopo weekend perché voglio concludere bene la stagione.

Leggi anche:

Hamilton trionfa in Turchia e porta a casa il settimo titolo mondiale

Il Gp della Turchia torna in calendario dopo 9 anni

Qualifiche amare in Turchia per la Mercedes e la Ferrari

Foto in alto: Instagram Ufficiale Formula Uno