Dopo anni di dominio assoluto, Michael Schumacher cede lo scettro di pilota più ricco di sempre a Lewis Hamilton. È quanto emerge dagli ultimi dati diffusi da Forbes, un’autorità per quanto concerne le classifiche di questo genere.

Stando alla prestigiosa rivista americana, che ha fatto del lusso e i suoi crismi un vero oggetto di studio e ricerca, il pilota inglese ha capitalizzato le sue fortune ed ha raggiunto un patrimonio superiore a quello del Kaiser, che fino a qualche tempo fa sembrava effettivamente irraggiungibile.

Se è vero, infatti, che il record di 7 titoli mondiali ottenuti da Schumi rimane un traguardo lontano, la curva di interessi del Circus è invece cresciuta anno dopo anno.

Hamilton ha potuto avvantaggiarsi con questo giro d’affari in perenne rinnovamento e, nonostante possa contare “soltanto” su cinque campionati del mondo, si è trovato collegato ad una fitta e densa rete di buisness.

Vediamo, allora, quali sono i dieci piloti più ricchi di sempre secondo Forbes.

La parte “bassa” della classifica

In fondo alla top ten dei piloti più ricchi di sempre troviamo, a pari merito, i due brasiliani più attivi e vincenti dei tempi recenti. E cioè Rubens Barrichello e Felipe Massa, entrambi con un patrimonio stimato di 97 milioni di euro. Il primo, in Formula Uno dal 1993 al 2011, detiene tuttora il record di Gran Premi disputati con 323 GP, facendo segnare 11 vittorie e 68 podi. Il secondo, nella massima serie tra il 2004 e il 2017, vanta lo stesso numero di successi ma 47 podi, oltre che quell’amarissimo secondo posto mondiale sfumato nel 2009.

Crediti: Motorsport

Oltre i 100

A infrangere il muro dei 100 milioni di euro ci pensano Jacques Villeneuve, con una quota di 102 milioni di euro. Il figlio del compianto Gilles ha vinto un solo titolo iridato, nel 1997 su Williams-Renault, ma è una presenza fissa nel paddock del Circus, sia in veste di manager che in quella, ormai, di commentatore. Appena un gradino sopra troviamo Ralf Schumacher, con 107 milioni, che dopo i trascorsi in F1 si è reinventato imprenditore e telecronista per Sky Germania. Jenson Button stacca questi due paperoni con un patrimonio di 130 milioni di euro: tanto gli è valsa una carriera lunga 17 anni con 11 acuti e quel clamoroso mondiale 2009 vinto con la Brawn.

Crediti: Bath Ac

Seb e Kimi

Compagni di scuderia alla Ferrari per quattro stagioni, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si ritrovano appaiati ai piedi del podio in questa speciale classifica. Il finlandese fa segnare una cifra astronomica: 294 milioni sul conto, merito di una carriera quasi ventennale nella massima serie, coronata dal rocambolesco titolo iridato del 2007, al debutto con la Rossa. Vettel non è da meno, stabilendosi a quota 318 milioni in virtù di un contratto che, al momento, gli frutta quasi 50 milioni di euro l’anno.

Crediti: Motorsport

Sul podio

A salire sul podio, come prevedibile, tre piloti che hanno condizionato la storia della Formula Uno. Anzitutto Fernando Alonso, che quest’anno non prende più parte al campionato. L’asturiano fa registrare un patrimonio di 407 milioni di euro, garantiti da ingaggi stellari ma soprattutto da oculate scelte d’investimento e moltissimi contratti di sponsorizzazione. Alonso ha vinto solo due mondiali, ma il suo valore (dentro e fuori la pista) è incommensurabilmente più alto.

Crediti: CircusF1

Il sorpasso

Come suggerito nell’incipit, a far notizia è stata la detronizzazione dello storico mattatore Micheal Schumacher. Il Kaiser può vantare una ricchezza stimata di 413 milioni, surclassata dai 435 milioni che invece si troverebbe ad amministrare Lewis Hamilton. Con un lavoro di self-publishing costante, arrotondato attraverso continue attività sui social network e perenne presenza nei salotti più esclusivi di tutto il globo, Hamilton ha costruito un vero e proprio brand di sé stesso. Cosa che, per tempi e per natura, non avrebbe mai potuto toccare il buon vecchio Schumi!

Crediti: GQ

Foto in copertina, crediti: GJ

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo su Facebook con gli amici :]