Charles Leclerc in conferenza stampa

Il pilota monegasco Charles Leclerc ha dimostrato di essere all’altezza della scuderia Ferrari per altri 4 anni. Con modestia e professionalità affronta il futuro che gli viene preposto. Sente la pressione della responsabilità ma si mostra fiducioso e sicuro di sé per le nuove consapevolezze raggiunte e per gli errori commessi nello scorso campionato.

Quest’anno quindi mi sento più pronto

Charles Leclerc in un’intervista per Motorsport.com ha affermato di sentirsi più sicuro nell’affrontare il campionato: “Ora conosco meglio la squadra.

L’anno scorso non sapevo cosa aspettarmi di preciso, ma ho imparato molto. Quest’anno quindi mi sento più pronto, anche se in questo momento è molto difficile prevedere a cosa potremo ambire“. Quest’anno si sente più parte della squadra Ferrari anche grazie ai consigli del team e del suo compagno Sebastian Vettel.

In ogni caso, il pilota rimane realista e non si lascia ammaliare da false speranze affermando: “Questo però non significa che i risultati arriveranno di conseguenza, dobbiamo lavorare duramente, perché non ci sono certezze dal punto di vista degli obiettivi che riusciremo a raggiungere“. In questa sua terza stagione in Formula 1 non si sente di certo il favorito, sa che ha ancora molto da imparare dai campioni che gli sono davanti come lo stesso Vettel o Lewis Hamilton e con modestia dichiara: Non posso ritenermi il pilota da battere a 22 anni, ma continua: “Ora mi concentro su me stesso e spero di diventare il migliore entro breve”.

Baku e Interlagos: dagli errori alle nuove consapevolezze

Il giovane pilota monegasco conosce bene gli errori commessi nello scorso campionato. A Baku ha perso la Q2 andando a sbattere dopo una curva. In Brasile, a Interlagos, è uscito di pista a causa di una collisione con il compagno di squadra Sebastian Vettel. A margine di questi due gravi errori, afferma: In generale credo di aver imparato tante piccole lezioni, soprattutto sulla gestione della gara e sulle strategie, che sono sempre molto complesse in Formula 1″. È fiducioso del lavoro di squadra che si prospetta sulla vettura. A detta sua dovrà puntare a un connubio tra solidità e flessibilità per adattarsi al meglio ai due piloti. Charles Leclerc non si lascia scoraggiare e tiene il morale alto per il campionato imminente.

Foto in alto: Instagram Charles Leclerc