Todt

Anche chi non amava particolarmente la Formula Uno provò grande apprensione quel terribile 29 dicembre del 2013, quando Michael Schumacher ebbe l’incidente sulla piste di Meribel. Dopo 5 anni e mezzo, sono ancora pochissime le informazioni che abbiamo sulle sue condizioni di salute. Uno dei pochi che ha la possibilità di vederlo, con il massimo riserbo comunque, è il grande amico Jean Todt. A pochi giorni dal gran premio di Germania, l’ex direttore di Ferrari rivela: “Ho visto la gara con Michael.

Todt: “Michael non si arrende”

Sono sempre molto cauto quando faccio queste dichiarazioni – ha detto Jean Todt a Radio Monte Carlo a pochi giorni dal gp di Hockenheim – “ma è vero: ho guardato con Michael le gare di Formula 1 nella sua casa in Svizzera. Michael non si arrende: continua a combattere ed è nelle migliori mani“.

Una rivelazione che fa sperare ma non troppo. Anche perché poi Todt continua: “Ovviamente la nostra amicizia non può essere uguale a com’era prima dell’incidente, visto che non c’è più la stessa comunicazione di prima. Michael, però, continua a lottare, e con lui la sua famiglia“.