rinnovi hamilton wolff

La Mercedes ha già portato a casa il Mondiale Costruttori 2020. La certezza matematica è arrivata, infatti, alle fine del Gran Premio dell’Emilia Romagna, ad Imola. Con la vittoria in Turchia, Hamilton ha conquistato anche il Mondiale Piloti 2020, dopo un anno da record.

I rinnovi di Hamilton e di Wolff per la stagione 2021 non sono stati però ancora siglati. Recentemente il campione ha dichiarato di voler continuare a correre ed, adesso, Hamilton e Wolff hanno dichiarato che il rinnovo arriverà a fine stagione, come riportato da Motorsport.com.

Rinnovi Hamilton-Wolff, le parole del campione

I rinnovi di Hamilton e di Wolff per la stagione 2021 non sono stati ancora ufficializzati. Il campione ha spiegato perché ha voluto attendere, prima di firmare: “Ci sono giorni in cui pensi: è se iniziassi a commettere errori? Cosa succederebbe se all’improvviso la mia performance peggiorasse e non fossi più in grado di garantire ciò che ho fatto fino ad oggi?

Il mio valore ed il mio potere contrattuale si ridurrebbero?“.

Hamilton ha parlato di una scommessa con sé stesso e della volontà di attendere il risultato di questa stagione, prima di qualsiasi accordo: “A volte è più facile scegliere di mettere un contratto nel cassetto il prima possibile e blindare il futuro, ma ho deciso di scommettere su me stesso“. Ed ancora: “Mi conosco meglio di chiunque altro e so cosa posso fare e come farlo. Volevo aspettare che il lavoro fosse finito e ovviamente finito nel migliore dei modi”.

Il campione ha rivelato che l’accordo arriverà solo a stagione conclusa: “Ora abbiamo ancora tre settimane in Medio Oriente e altrettante gare che voglio vincere, poi finalmente ci siederemo e parleremo“.

Toto Wolff parla del suo futuro

Anche Toto Wolff ha confermato la volontà di discutere il suo rinnovo di contratto dopo la fine della stagione: “Lewis ama le corse e la competizione così come me e la squadra. Non ci manca il tempo per sederci e discutere il futuro, ma non vogliamo metterci sotto pressione prima del Bahrain o prima di Abu Dhabi. Quando la stagione sarà finita ci penseremo“.

Il team principal della Mercedes ha parlato anche del 2022: “Penso che senza la sfida costante con il cronometro la nostra vita non sarebbe così divertente, quindi immagino che saremo qui il prossimo anno, per provare a mettere in piedi un’altra grande stagione”. Ed ancora: “Poi valuteremo il 2022, un anno che vedrà un cambiamento epocale per la Formula 1. Al momento immagino che andremo avanti per un po’“.

Wolff parla delle sue quote Aston Martin

Toto Wolff ha voluto chiarire la sua posizione riguardo la Aston Martin Racing. Il team principal ha sottolineato di non aver azioni della scuderia di Formula Uno ma della casa automobilistica Aston Martin cars Lagonda: “Che non è collegata al team di Formula 1… Io sono un azionista molto piccolo in questo contesto, è un passo che ho fatto come puro investimento finanziario“.

Toto Wolff si è detto felice della sua posizione in Mercedes: “Sono molto felice di essere dove mi trovo oggi, sono co-proprietario del team Mercedes di Formula 1 e sono coinvolto direttamente nella sua gestione, quindi non ho alcuna intenzione di dirigere altro, inclusa un’azienda di automobili“.

I rinnovi di Hamilton e di Wolff dovrebbero arrivare, quindi, a breve. Toto Wolff ha comunque raccontato un aneddoto, con protagonista Niki Lauda, che fa capire che tutto può sempre cambiare: “Forse un giorno ci sveglieremo come accadde a Niki nel 1979… Si alzò per andare in pista ma si rese conto di essere annoiato… Chiamò Bernie per dirgli che avrebbe mollato tutto… Potrebbe capitare a chiunque ciò che accadde a Niki… no?“.

Leggi anche:

Il Mondiale Costruttori 2020 va alla Mercedes

Hamilton conquista il settimo titolo Piloti

Gp Turchia: Hamilton trionfa partendo dal sesto posto

Foto in alto: Shutterstock