Singapore, qualifiche al bacio per Ferrari: pole di Leclerc, Vettel terzo

Rombano i motori a Marina Bay. Un anno fa Lewis Hamilton aveva dato spettacolo, chiudendo le qualifiche a tempo record (1:38.192). Quest’anno, continua a stupire Charles Leclerc che agguanta, famelico, la pole di Singapore (con un tempo più che rispettabile, 1:36.217). Al suo fianco si posiziona Lewis Hamilton. Terzo, Sebastian Vettel, deciso a essere all’altezza del suo più giovane collega.

Mercedes resta sulla carta favorita in questo circuito cittadino ma la buona stella di Ferrari sembra non volersi spegnere.

Lampo rosso a Singapore: Leclerc si prende la pole

È la terza pole di fila per il monegasco per sta facendo sognare il popolo del Cavallino. Dopo Spa e Monza, Leclerc fa mostra della sua bravura e si guadagna la prima posizione, fondamentale per avere la chance di continuare quello che è già stato definito il suo “periodo d’oro”. Vicinissimo e desideroso di rivalsa è Lewis Hamilton con cui la sfida sulla pista è già stata annunciata.

Proprio Lewis Hamilton ha dichiarato: “Non so dove Ferrari abbia tirato fuori questo ritmo, potenzialmente questo non è il circuito più adatto per loro ma Charles ha fatto un gran lavoro. Credo proprio che domani dovremo essere aggressivi e cercare di dividerli“.

Quarto Verstappen e quinto Bottas, protagonista dei primi giri delle qualifiche. Albon sesto davanti a Sainz, Ricciardo, Hulkenberg e Norris.

Buone notizie per Juan Manuel Correa

Intanto arriva la splendida notizia sul miglioramento delle condizioni di salute di Juan Manuel Correa. Il pilota, coinvolto nel tragico incidente a Spa in cui ha perso la vita Hubert, è uscito dal coma indotto e pare essere cosciente. Le sue condizioni restano comunque serie, soprattutto per quanto riguarda le gambe, pesantemente danneggiate e già sottoposte a vari interventi.