Vettel re a Singapore, Hamilton lo interrompe per... le congratulazioni

Grande soddisfazione per la Ferrari in questo weekend a Marina Bay. Primo e secondo posto per le monoposto del Cavallino che, da qualche gara a questa parte, fanno di nuovo emozionare i tifosi. Lo riconosce anche Lewis Hamilton, dall’alto del suo primo posto nella classifica piloti. Il britannico stupisce, interrompendo l’intervista del vincitore Sebastian Vettel per le congratulazioni.

Complimenti di Hamilton, Vettel si emoziona

Spunta da dietro le spalle di Sebastian Vettel Lewis Hamilton, spavaldo e deciso.

Il ferrarista è alle prese con le interviste post vittoria, con le domande sulla gara e sulle sensazioni. Vettel sembra ancora frastornato, sicuramente felice per il primo, effettivo, podio guadagnato in una stagione difficile per lui.

Mano sulla spalla, Hamilton interrompe l’intervista e la risposta del tedesco. “Congrats man, great job!” (Congratulazioni, bel lavoro!, NdR) esordisce Lewis abbracciando Seb. Quest’ultimo è sorpreso, oseremmo dire addirittura emozionato.

E infatti, perde il filo del discorso e chiede alla giornalista: “Dove ero rimasto?” con un sorriso orgoglioso e imbarazzato, che non nasconde la soddisfazione per ciò che è appena accaduto.

Hamilton deluso: “Non ci sono scuse”

Niente podio per Lewis Hamilton che analizza, mesto, la gara di Mercedes. “Sapevo, o meglio, sentivo di essere molto più veloce di Leclerc – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport – gli stavo attaccato. Per radio dicevo ‘undercut’, ‘sbrighiamoci’, ma non l’hanno fatto. Comunque si vince e si perde come squadra. Prendiamo questa sconfitta in faccia. Penso che per noi sia dolorosa, perché è evidente che avremmo potuto vincere nettamente. Ci ricompatteremo, torneremo in pista e lotteremo per la prossima gara“.

Poi conclude: “Stiamo chiaramente lottando contro una squadra che è molto affamata, e sta spingendo tantissimo. Dovremo fare un lavoro migliore“.