yamaha racing experience - tutti gli eventi rimandati

L’emergenza Coronavirus ormai da qualche settimana ci ha portato a modificare la nostra quotidianità, ma si tratta di un passo necessario se vogliamo fare qualcosa di concreto per abbassare il numero dei contagi. Anche il mondo dello sport ne ha inevitabilmente fatto le spese: Motomondiale e Formula Uno hanno rimandato la partenza della stagione, ma hanno subìto uno stop anche altri importanti eventi quali i campionati e le competizioni europee di calcio, NBA, tennis, volley e sci.

Proprio in queste ore è arrivata la presa di posizione della Yamaha, che ha deciso di cancellare gli eventi Yamaha Racing Experience 2020 previsti sul tracciato italiano di Misano, il 20-21 aprile 2020, oltre a quelli sull’asfalto francese di Le Mans, il 25 e 26 giugno 2020.

Priorità alla salute

Il decreto recentemente approvato in Italia per l’emergenza sanitaria che sta vivendo ormai tutto il nostro Paese non prevede lo stop alle fabbriche, ma sono diversi gli imprenditori che hanno deciso comunque di fermare la produzione per garantire la sicurezza dei propri dipendenti. E’ il caso anche di Yamaha, che ha deciso di interrompere il lavoro fino al 22 marzo in due stabilimenti in Italia e Francia. La misura coinvolge gli stabilimenti Motori Minarelli a Calderara di Reno, nel Bolognese, e quello di assemblaggio MBK Industrie di Saint-Quentin.

Non è però finita qui. L’azienda giapponese ha infatti comunicato di avere cancellato gli eventi Yamaha Racing Experience 2020 che avrebbero dovuto avere luogo a Misano il 20 e 21 aprile 2020 e a Le Mans (Francia) il 25 e 26 giugno 2020. La pandemia sta subendo un’evoluzione sempre più veloce, soprattutto in Europa, e diventa quindi necessario annullare quelle manifestazioni che potrebbero mettere a rischio la salute dei partecipanti.

Presto nuove comunicazioni

Nella nota che è stata emessa dalla società nipponica si tiene a precisare come non ci sia l’intento di “abbandonare” gli appassionati, soprattutto in un momento di grave incertezza come questo.

Yamaha – si legge in un comunicato – vuol assicurare a tutti i possessori di R1M che verranno contattati a una data da destinarsi per informazioni sui prossimi eventi YRE, nei quali Yamaha intende offrire un’esperienza unica dove i clienti R1M possono migliorare le capacità di guida e la conoscenza tecnica, scendendo in pista con alcuni dei piloti ufficiali Yamaha”.

Yamaha YZF-R1M rappresenta uno dei prodotti di punta dell’azienda, che vuole essere la risposta ideale per chi è in cerca di un mezzo che esalti la guida sportiva, dotata di un motore quattro cilindri “crossplane” predisposto Euro 5 da 998 cc, che sviluppa 200 cavalli di potenza. Non manca il supporto della tecnologia grazie alle app YZF-R1M, app YRC Setting e app Y-TRAC, che consentono la gestione e verifica dei dati in occasione di test sui tracciati.

 

Foto: Twitter