La marcia trionfale di Marc Marquez verso l’ottavo titolo iridato ha trovato nel GP di Aragon l’ennesimo stendardo glorioso. 79esima vittoria nel motomondiale per Marc Marquez che ipoteca il titolo. Aragon ci consegna anche un ritrovato Andrea Dovizioso, secondo dopo una rimonta pazzesca. Terzo Jack Miller sempre più secondo pilota Ducati e nettamente più veloce di Danilo Petrucci, in sella alla rossa ufficiale.

Marquez vede l’ottavo titolo

Marc Marquez vince in solitaria il GP di Aragon, lo spagnolo sembra non avere rivali e non lascia nemmeno le briciole agli avversari. Il prossimo obiettivo del fenomeno della Honda è ormai il titolo iridato, potenzialmente raggiungibile già nella prossima gara di Buriram, in Thailandia, come dichiarato ai microfoni di Sky Sport MotoGP: “La strategia era questa, dovevo andare in fuga dall’inizio per evitare problemi.

Stiamo lavorando bene con la squadra, io e il mio capotecnico siamo i capitani della squadra, ed è importante essere sempre reattivi per partire forte dalle Fp1. Andiamo in Thailandia per vincere la gara e quindi il titolo“.

Dovizioso soddisfatto ammette: “Avremmo dovuto lottare con Marquez per tutto il campionato”

Le ultime due uscite del forlivese non erano state all’altezza delle aspettative, ma ad Aragon il forlivese è stato in linea con il suo talento e con il potenziale della moto, cogliendo una seconda posizione che ha il sapore della vittoria: “Sono molto contento di oggi, partivo decimo, e non era facile rimontare senza usurare troppo le gomme. Il passo gara era buono già ieri ma aver sbagliato la qualifica ci ha un po’ condizionato. Siamo i più vicini a Marquez e possiamo essere soddisfatti, anche se all’inizio dell’anno l’obiettivo era diverso. Oggi il motore della Ducati mi ha aiutato tanto, mi facilitava i sorpassi”. 

Non può che essere contento anche Jack Miller, seconda Ducati al traguardo: “Sono partito bene, ho gestito bene le gomme, vedevo Vinales un po’ in difficoltà e sono stato bravo a superarlo alla fine. Dopo Misano eravamo in crisi, questa gara è stata tutta un’altra storia. La chiave è stata la gestione delle gomme. Ringrazio la squadra e tutti i ragazzi del box”.

Credits foto in alto: MotoGP.com