Dovizioso-Ducati

La gara di Portimao non chiuderà solo la stagione 2020 del Motomondiale, ma segnerà anche la fine del sodalizio tra Andrea Dovizioso e la Ducati, che hanno deciso di interompere il rapporto dopo ben otto anni. A sorpresa, è stato proprio il pilota a decidere di porre fine a un sodalizio, caratterizzato da tre secondi posti in classifica. Impossibile per il forlivese non provare un po’ di emozione in vista di questo appuntamento, nonostante non abbia più grande valenza per la classifica finale.

Dovizioso-Ducati: è la fine di un’epoca

Com’era d’aspettarsi Andrea Dovizioso si è dimostrato colpito davanti all’idea dell’ultima gara con Ducati: “Sarà la mia ultima gara in sella alla Desmosedici GP e sicuramente sarà molto emozionante – ha detto in conferenza stampa -. Correremo su un circuito nuovo per la MotoGP e questo renderà il fine settimana ancora più speciale.

Spero di potermi divertire. Anche se sarà molto difficile, possiamo ancora giocarci la seconda o la terza posizione in campionato e sarebbe bello poter concludere la mia avventura in Ducati e una stagione così difficile centrando questo obiettivo”.

Sensazioni che rispecchiano appieno la conclusione del sodalizio Dovizioso-Ducati, durato ben otto anni, caratterizzati da 14 vittorie, 40 podi e 6 pole position. A questo ruolino di marcia si devono aggiungere le tre volte consecutive in cui si è piazzato al secondo posto nella classifica finale nel 2017, 2018 e 2019.

Secondo le sue dichiarazioni, il tre volte vice campione del mondo vuole provare però a ricordare quanto di buono fatto in questi anni: Purtroppo non ho vinto il titolo, ma dentro di me non mi considero un perdente o uno sconfitto. Ci siamo confrontati con Marquez e la Honda, arrivando a contendergli il campionato dopo tanti anni di difficoltà. Dispiace non essere diventato campione del mondo, ma credo di essere cresciuto come pilota e persona in questi anni, questo mi rende soddisfatto“.

Un doppio addio in casa Ducati

L’appuntamento di Portimao non segnerà però solo la fine del rapporto Dovizioso-Ducati, ma anche di quello con il suo compagno di squadra, Danilo Petrucci, pronto a trasferirsi alla Tech3:

“Sarà anche la mia ultima gara in sella alla Ducati dopo sei anni, due dei quali trascorsi nel team ufficiale, e mi aspetto un fine settimana emozionante sotto tanti aspetti. Voglio pensare solo a concludere questa avventura con un bel risultato e cercherò di dare il massimo per ottenerlo” – ha detto il ternano.

Foto in alto: Twitter Ducati Corse

Leggi anche:

Andrea Dovizioso non correrà in MotoGp nel 2021: è il pilota a confermarlo

MotoGp, ufficiale: a fine anno Andrea Dovizioso lascerà al Ducati

Dovizioso, ecco il suo docu-film. Il pilota su sbilancia su Rossi: “Vuole continuare”