In apertura alla presentazione ufficiale del Ducati Team 2020, l‘amministratore delegato Claudio Domenicali, sottolinea punti forti e successi della casa di Borgo Panigale in vista del debutto in Qatar il prossimo 8 marzo.

Ricerca e sviluppo e corse come chiavi del successo per Ducati

Prendendo la parola sul palco lo scorso 23 gennaio, Domenicali ha da subito ribadito il rapporto virtuoso che per Ducati lega il mondo delle corse con quello della ricerca: “La nostra Panigale V4 […] non avrebbe potuto nascere senza il contributo di tutti gli insegnamenti che abbiamo appreso grazie alle competizioni.

[…] Questo sono le corse per Ducati: un incubatore tecnologico avanzato, una vetrina per l’ingegno e la tecnologia italiana.”

Infatti, rivendica con orgoglio il CEO di Borgo Panigale, sommando i budget per le categorie corsa, produzione e attrezzature, Ducati impiega ben il 10% del proprio fatturato in ricerca e sviluppo.

Ducati, alfiere del Made in Italy nel mondo

Domenicali durante la presentazione ha inoltre ribadito l’orgoglio di Ducati nel tenere alto il vessillo dell’Italia e della sua Motor Valley nella Moto GP. È, come è noto, si tratta di un mondo egemonizzato dalle grandi case del paese del Sol Levante, che per fatturato e titoli dominano da sempre. “Siamo molto fieri che Ducati sia non solo l’unica azienda italiana, ma anche l’unica europea, a vincere gare in MotoGP dall’inizio del Campionato nel 2002. Partecipiamo e competiamo anche con l’orgoglio di rappresentare un territorio eccezionale, quello della Motor Valley.”

E se il CEO ha concluso con il proverbiale in bocca al lupo, augurando una stagione competitiva e ricca di soddisfazioni, e dicendosi sicuro che il team darà il 110%, Luigi Dall’Igna indica più apertamente la linea per il 2020. Sebbene il 2019 sia stato comunque un anno positivo, per il direttore generale delle corse l’obiettivo finale per Ducati deve essere sempre solo uno: puntare al titolo mondiale.

Il 2020 sarà un anno intenso e impegnativo, e quindi dovremo impegnarci tutti ancora di più” – dice Dall’Igna – “per questo abbiamo lavorato sodo durante l’inverno per poter offrire ad Andrea e Danilo una Desmosedici GP20 che gli permetta di essere protagonisti in ogni gara e in qualsiasi condizione”.

Guarda il video:

Foto in alto: fotogramma canale YouTube Ducati