giacomo agostini

Giacomo Agostini è il pilota più vincente nella storia del Motomondiale, in grado di collezionare ben 15 titoli e 311 vittorie in gara. Il record resiste tutt’ora e forse solo Marc Marquez, ancora giovanissimo e con una carriera davanti, potrebbe avere le carte in regola per uguagliarlo. Risultati così importanti meritavano di essere celebrati appieno e così ecco il museo a lui dedicato, allestito in via Quintino Alto 34 a Bergamo, presso la sua abitazione.

Un’occasione da non perdere anche per i giovanissimi, che hanno avuto la possibilità di conoscere i momenti più importanti della carriera del pilota italiano solo attraverso i racconti degli adulti.

Il pilota più vincente nella storia

15 titoli mondiali, 123 Gran Premi vinti, 18 titoli italiani, 10 Tourist Trophy e un totale di 311 vittorie in gara: questi sono i numeri di Giacomo Agostini nel Motomondiale, come nessuno mai è stato in grado di fare finora.

Risultati importanti per il nostro Paese, messi a segno proprio per gran parte della carriera con una moto italiana, la MV Agusta.

I più giovani non hanno certamente avuto la possibilità di vivere in prima persona quei successi, ma ora avranno la possibilità di farsi un’idea ancora più precisa di quanto è riuscito a fare una vera leggenda delle due ruote come lui. Come? Attraverso il museo a lui dedicato, allestito da pochi giorni presso la sua abitazione a Bergamo. Una visita potrà essere così l’occasione per vedere da vicino la MV Agusta del primo titolo iridato in classe 500 Cmc, nel 1966, e la Yamaha con cui il pilota lombardo classe 1942 vinse alla 200 Miglia di Daytona nel 1974 avendo la meglio su Kenny Roberts. Non mancheranno ovviamente caschi, tute e trofei. L’esposizione è stata predisposta in modo cronologico, ma con l’inserimento di aree ad hoc che potranno regalare emozioni a tutti gli appassionati.

Un salto nel passato all’insegna dell’emozione

Il principale promotore dell’iniziativa è stato proprio lo stesso pilota, che ha deciso di dare la possibilità agli appassionati di conoscere meglio quanto fatto nella sua gloriosa carriera. “Avevo una quantità incredibile di trofei e pezzi da collezione accatastati in qualche modo, da tempo desideravo realizzare un museo e finalmente dopo sette mesi di lavoro eccolo qui – sono le parole dell’ex pilota durante l’inaugurazione riportate da La Gazzetta dello Sport -. Una sala trofei dedicata a chi vuole conoscere la mia carriera e in generale a tutti gli appassionati di moto e di sport“.

Non appena si farà accesso nella location si noterà subito il leggendario numero ‘1’, nero su campo giallo, e la scritta ‘Ago’ in rosso.

Poter visitare la struttura sarà semplicissimo: l’occasione sarà riservata a chi alloggia presso il bed and breakfast Villa Vittoria Charme & Relax, situato in Città Alta, a Bergamo. Particolare attenzione sarà rivolta in modo particolare ai gruppi: in caso di almeno otto persone sarà offerta anche la possibilità di cenare insieme all’ex campione, che potrà essere anche una guida d’eccezione per chi desidera rivivere i suoi successi più importanti.