KTM, addio immediato con Zarco: ad Aragon ci sarà Mika Kallio

A poche settimane dalla fine della stagione la KTM prende una decisione drastica: si interrompe con effetto immediato il rapporto con Johann Zarco, che aveva deciso di lasciare il team prima della scadenza naturale del contratto. A sostituire il francese sin dal Gran Premio di Aragon il programma il prossimo weekend sarà Mika Kallio, che affiancherà così sulla line up Paul Espargaro.

Un addio anticipato

Rinunciare a un anno di contratto, soprattutto quando non sembrano esserci proposte sostitutive, non è mai semplice. Il rischio di “restare fuori dal giro” non può essere escluso. Johann Zarco ha però preso questa decisione con coraggio e già poche settimane fa aveva annunciato l’intenzione di terminare il suo rapporto con la KTM.

Martedì ho saputo della decisione della KTM – ha dichiarato con una certa amarezza Zarco – È strano, dieci anni di GP e mi è stato detto ‘no, non finirai la stagione’, anche se come sapete avevo deciso di rescindere il contratto con la KTM durante l’estate. Ho cercato di anticipare di darmi la possibilità di trovare qualcosa, ma mi hanno “tagliato”. Non finire, è strano. È una decisione non facile da digerire, all’inizio ero scioccato, poi con il passare dei giorni si accetta e si va avanti. Per qualche giorno sarò nel paddock, ma non fino alla gara, tornerò a casa presto per allenarmi. La mia intenzione è quella di restare in forma, certo non parteciperò alla trasferta asiatica e questo mi fa molto male. La mia priorità rimane la MotoGP, sogno ancora di correre qui. La cosa più realistica è diventare collaudatore, mostrarmi competitivo ad ogni sessione e fare qualche wild card per permettermi di tornare nel 2021. Voglio essere su una moto capace di vincere, trovare sensazioni e un piacere in pista che per il momento mi blocca sulla KTM“.

A sorpresa, però, le strade della scuderia e del pilota francese si separeranno già ora. Ad Aragon in pista al posto del francese ci sarà Mika Kallio, che ha esordito con la KTM in MotoGP a Valencia nel 2016 ed ha contribuito allo sviluppo della RC16 disputando sette wildcard tra il 2016 e il 2018. Il finlandese potrà così sfruttare appieno la sua esperienza che gli ha permesso di ottenere due piazzamenti nella top 10, un totale di 16 vittorie e 49 podi nelle categorie inferiori.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

I am back!!? Ready to race already this weekend! See you in Aragon! #ktm #motogp #readytorace ? Philip Platzer

Un post condiviso da Mika Kallio -36 Official (@mikakallioofficial) in data:

Si lavora già in chiave futura

La decisione presa dalla KTM consentirà alla scuderia di poter iniziare a dare uno sguardo alla prossima stagione e di poter contare sul supporto del 36enne per migliorare le potenzialità della moto.

Siamo convinti che Mika possa aiutarci con il suo curriculum e la sua conoscenza. Da adesso possiamo iniziare a lavorare anche in chiave 2020 – ha dichiarato il Team Manager KTM, Mike Leitner – La nostra priorità infatti era quella di assicurarci che le nostre risorse potessero esser sfruttate al meglio da subito. Comunque ringrazio Zarco per quanto fatto, noi lo supporteremo fino al termine del contratto e gli auguriamo il meglio per il futuro“.

Al momento sembra sempre più probabile che Zarco debba accontentarsi di un ruolo di tester, ma la situazione potrebbe cambiare nei prossimi anni.

 

Foto in alto: Instagram