KTM, Pedrosa sostituto di Zarco? Lo spagnolo: "Sto meglio come test driver"

È di pochi giorni fa la notizia dell’addio ufficiale di Johann Zarco a KTM ma il toto nome è già cominciato. A spuntare tra i possibili candidati, oltre a Jack Miller (che però sta rinnovando con la Ducati Pramac), c’è anche Dani Pedrosa. Il catalano ha detto addio alla MotoGp lo scorso anno, a 32 anni e 3 titoli mondiali ma non si può dire abbia appeso del tutto il casco al chiodo. Subito dopo arriva l’ingaggio come collaudatore KTM e, per questa ragione, con un “posto vacante” nel team si capisce perché Pedrosa possa essere considerato un buon sostituto. Il pilota tuttavia non sembra essere dello stesso avviso.

Pedrosa sull’addio di Zarco: “Non so come reagire”

Zarco se ne va, ora KTM corre ai ripari. Interrogato sulla sua posizione in merito, Dani Pedrosa non dà grandi speranze. “Io sono tester KTM e credo che questo sarà il mio ruolo anche in futuro – ha affermato a Servus TV – Sono molto più rilassato ora che in passato (rispetto al suo passato da pilota ufficiale in Honda, ndR) e non devo sopportare la pressione delle gare. Mi concentro sui test e non mi focalizzo nelle gare. Questo è il mio piano“. Parole che suonano come una porta chiusa per chi aveva avanzato l’ipotesi di una sua possibile sostituzione del francese.

Sì, si arriva al punto in cui si trova Johann, probabilmente la cosa migliore da fare è lasciare la squadra – ha concluso il tester KTM –  Lo rispetto molto, è un grande pilota. Ma in questo momento non so come reagire”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Yesterday at Brno testing! ?@ktmfactoryracing @araihelmets @redbullesp @alpinestars

Un post condiviso da Dani Pedrosa (@26_danipedrosa) in data:

KTM: “La fantasia su Dani pilota c’è”

A dire la sua è anche il Direttore KTM Motorsport Pit Beirer. In squadra, rivela, non c’è urgenza e sembra quasi lasciare tempo a un Dani Pedrosa in dubbio: “Le candidature per il posto nel team ufficiale sono iniziate ieri e ci sarà tempo fino al gp di Valencia a metà novembre, per il momento siamo estremamente soddisfatti del lavoro di tester che Dani sta facendo per noi e di come si sia integrato nel team. Certo, la fantasia che possa di nuovo essere un pilota c’è, ma Dani ha un lavoro chiaro come test driver con noi“.