Danilo-Petrucci-vince-a-Le-Mans

Succede di tutto a Le Mans, la pioggia scombina piani e pronostici e alla fine a trionfare è Danilo Petrucci al termine di una gara condotta in testa sin dal primo giro. Come detto, gara pazza in Francia dove è il tempo a farla da padrone, costringendo moto e piloti a montare le gomme rain e a sfasare le strategie inizialmente previste. Domenica nera per le Yamaha che a partire dall’uscita di pista di Valentino Rossi fino alla lotta per una posizione nelle retrovie di Fabio Quartararo, vive un week-end di gara di dimenticare.

Impresa di Petrucci a Le Mans, un Marquez torna sul podio

Impresa di Danilo Petrucci a Le Mans che torna alla vittoria dopo il fantastico successo al Mugello nel 2018 e lo fa nel migliore dei modi, prendendo la testa della corsa sin dal primo giro e non mollandola mai nemmeno di fronte agli attacchi di Andrea Dovizioso a metà corsa o alla risalita di Alex Marquez negli attimi finali.

Il pilota italiano che a fine anno lascerà la Ducati per approdare alla KTM del team Poncharal si toglie così parecchi sassolini dalle scarpe riportando il successo alla moto di Borgo Panigale.

Il podio di questa strana gara è completato dal terzo posto di Pol Espargarò, sempre veloce su una KTM dimostratasi versatile anche sull’acqua, ma soprattutto dal primo podio in top class di Alex Marquez. Il fratello del più celebre Marc, in netta ripresa da due gare a questa parte, ha sfruttato le condizioni di asfalto bagnato per sfoderare la gara migliore di questo suo primo anno in top class. Appena giù dal podio Andrea Dovizioso che sfrutta solo in parte le difficoltà delle Yamaha e accorcia in classifica ai danni del leader Quartararo. Il forlivese si piazza davanti a Zarco ed a Oliveira, ancora una volta protagonisti.

Terza caduta di fila per Valentino Rossi

La domenica delle Yamaha passerà alla storia come una delle gare più buie di questo 2020, per di più in considerazione del fatto che sull’asciutto la moto di Iwata era la favorita per la vittoria finale. Valentino Rossi è il simbolo delle estreme difficoltà di oggi della casa giapponese. Il “dottore” continua nel suo periodo nero essendo incappato nella terza caduta di fila alla seconda curva subito dopo la partenza. Fabio Quartararo salva il salvabile e coglie una nona posizione preziosa ai fini della leadership del campionato. Il francese, autore della pole del GP, ha avuto la meglio su Maverick Vinales e Joan Mir, in un duello conclusosi al fotofinish.

Foto in alto: Twitter MotoGP.com

Leggi anche

Danilo Petrucci festeggia la vittoria e lancia messaggi alla Ducati

In casa Ducati la situazioni è sempre più delineata

Fabio Quartararo firma la pole position nel GP di casa