valentino rossi sorridente primo piano

Una vittoria davvero perfetta quella messa a segno a Barcellona da Luca Marini, fratello di Valentino Rossi, leader della classifica in Moto2. Il giovane pilota dello Sky Racing Team VR46 spera come tutti i piloti di Moto2 di approdare nella classe regina, ma il “Dottore” ci scherza su e ritiene che non sia una buona idea questa promozione, perché significherebbe avere un altro avversario forte con cui fare i conti.

Una fucina di talenti

La VR46 Academy, una creatura fortemente voluta da Valentino Rossi, si sta dimostrando una realtà ideale per i giovani piloti che si affacciano al Motomondiale e che aspirano un giorno ad arrivare nella classe regina. Emblematici sono stati i risultati ottenuti in queste settimane da Franco Morbidelli e da Francesco “Pecco” Bagnaia, al punto tale da spingere il “Dottore” a ironizzare sulle loro vittorie. Ma non sono certamente gli unici esempi che dimostrano come il nove volte campione del mondo non sia solo un talento in pista ma anche fuori: la sua lunga esperienza maturata nei circuiti gli permette, infatti, anche di intravedere in anticipo un talento emergente, magari anche in anticipo rispetto agli addetti ai lavori.

E in questa categoria sembra rientrare anche una persona che lui conosce bene, il fratello Luca Marini, che si sta ritagliando importanti soddisfazioni in Moto2. Qualcuno sembra notare nel ragazzo alcune caratteristiche tipiche del numero 46 agli esordi (del resto, il DNA non mente) e lo vedrebbe già pronto al grande salto nella prossima stagione. Il nove volte campione del mondo, però, è convinto sia meglio attendere ancora, forse anche per non avere un ulteriore avversario da affrontare nel 2021, anno in cui passerà alla Petronas.

Le belle parole di Valentino per Luca

Il weekend di Barcellona è stato amaro di soddisfazioni per Valentino Rossi, che non è riuscito a portare a termine la gara. Il pesarese si può però “consolare” con la vittoria di Luca Marini: “La sua vittoria mi aiuta a digerire la delusione per il mio errore“, ha detto il numero 46 a Sky Sport. Poi, a proposito del trionfo del fratello a Barcellona, ha affermato: “Luca è stato impressionante in gara, ma in generale è stato impressionante in tutto il weekend. Mi ha veramente colpito per come ha guidato la moto, è una macchina, non commette errori. Il suo stile è perfetto, direi poetico, dolce e con traiettorie perfette, nessuna sbavatura. Penso sia la sua vittoria più bella”.

È già il momento per il ragazzo di passare nella classe regina? Su questo il nove volte iridato ha le idee chiare, ma non perde anche su questo tema così importante la sua vena ironica: “Tanti complimenti davvero a Luca, spero che non trovi un posto in MotoGP per il 2021, perché altrimenti sarà un altro pilota difficile da battere“. Poi, il consiglio ironico: “Come fratello maggiore gli consiglio di rimanere in Moto2. Scherzi a parte, sono molto contento per lui, se la gioca per il Mondiale, è molto in forma”.

Foto in alto: Shutterstock