marquez-dakar

Il campione di MotoGp, Marc Marquez, trionfatore indiscusso dell’ultimo decennio di gare a due ruote, ha rilasciato delle dichiarazioni nel suo ultimo Box Repsol blog, dove ha potuto parlare della gara che lo appassiona di più del mondo del Motorsport.

Il pilota è oggi impegnato nella riabilitazione, dopo l’intervento chirurgico alla spalla e con la mente è già proiettato all’inizio della nuova stagione di MotoGp.

Già in passato, Marquez aveva dichiarato il suo amore per il ciclismo e il desiderio di partecipare anche a gare agonistiche di questo difficile sport.

Adesso, Marquez si conferma un campione molto sportivo e pieno di interessi, tra cui il Rally.

In particolare, la amatissima Dakar, durante la quale quest’anno ha tragicamente perso la vita il campione Paulo Gonçalves, ha affascinato da sempre i piloti e pare abbia colpito anche il cuore del campione di motociclismo.

Dakar, Rally dal fascino senza tempo

Marc Marquez ha raccontato di amare un altro sport oltre il motociclismo e il ciclismo, l’avventuroso Rally, e in particolare, di seguire con costanza le corse della Dakar, una delle competizioni più prestigiose di questo sport: “Per ora sono sicuro di voler continuare a guidare in MotoGP l’idea di correre nella Dakar non è altro che un sogno per il futuro, che un giorno potrei considerare“.

Il vincitore di ben 8 campionati mondiali, ha ammesso di seguire con attenzione la Dakar, durante le pause dai suoi impegni sportivi e si aggiorna via cellulare, in tempo reale, sulle notizie che ne riguardano: “Amo molto la Dakar e la seguo ogni anno. Durante il giorno vado sempre a guardare sul cellulare come stanno andando le cose e quando posso di notte mi vedo il riassunto della giornata“.

Marc Marquez ha anche raccontato perché ami tanto il Rally, e in particolare, questa gara: “Tra gli altri sport motoristici mi piace soprattutto la Dakar, per via delle difficoltà che comporta, io ho più che familiarità con le difficoltà. Tutte le diverse situazioni che possono verificarsi e gli eventi imprevisti che saltano fuori dal nulla la rendono una delle prove più difficili ed è bello vederla ogni anno“.

Marc Marquez e il sogno della Dakar insieme al fratello Alex

Quest’anno Marc Marquez affronterà un’inedita avventura: anche il fratello Alex è entrato a far parte della squadra Honda. I due, condivideranno quindi esperienze, team e spazi, ma Marc sogna per il loro rapporto un altro progetto fianco a fianco: “Se andassi alla Dakar probabilmente la farei in moto, ma se dovessi farla in auto mi piacerebbe portare mio fratello Alex come navigatore. Sarebbe divertente vedere come ce la caviamo. Potrei anche andare io come copilota, di solito ho un buon senso dell’orientamento“.

Comunque niente paura, se i sogni di Marquez volano lontano, il suo futuro è ancora saldamente legato alla classe regina: “In questo momento penso solo a correre in MotoGP e lo farò ancora per molti anni. Ma sognare non è vietato, e in futuro potrei pensare di correre la Dakar, anche se di nuovo, è una gara molto difficile, e bisogna affrontarla con un’adeguata preparazione“.