andrea iannone primo piano

Andrea Iannone è stato sospeso in via precauzionale e a partire da oggi dalla Federazione internazionale motociclismo perché risultato positivo a un controllo antidoping. A darne notizia è stata proprio la FIM con un comunicato stampa.

Andrea Iannone sospeso

Il controllo antidoping avvenuto tramite analisi delle urine è avvenuto durante il Gp di Malesia a Sepang. Il pilota Aprilia è risultato positivo a una sostanza non specificata che è compresa tra gli steroidi androgeni anabolizzanti non ammessi dalla WADA, l’Agenzia Antidoping Mondiale.

La sostanza era dunque presente tra quelle vietate nella lista di riferimento. Ora, il pilota potrà chiedere di sottoporsi ad altre analisi, ma da oggi è sospeso provvisoriamente e in via precauzionale.

Il comunicato della FIM

La Federazione internazionale motociclismo ha messo nero su bianco che il pilota può richiedere la sospensione del provvedimento. Andrea Iannone come decretato dalla FIM non potrà partecipare né a competizioni né ad attività connesse al motociclismo fino a quando la Federazione non disponga la revoca del provvedimento contro di lui.