gigi dall'igna fotogramma

Con il risultato del GP Portimao, si conclude anche il mondiale costruttori, unico tra i titoli ancora rimasti vacanti, in una giornata storica e per certi versi triste. Grazie al secondo posto conquistato da Jack Miller, la Ducati si aggiudica il titolo mondiale tra marche, un iride che mancava dal 2007 quando in virtù della vittoria di Casey Stoner la casa di Borgo Panigale si portò a casa il campionato.

Questa speciale classifica premia il miglior piazzamento dei piloti delle varie marche, fondamentale è stato dunque l’apporto di tutti i piloti della casa italiana.

Miller e Dovizioso i principali mattatori

Il quarto posto in campionato, una vittoria all’attivo e i 4 podi di Jack Miller hanno caratterizzato il trionfo di Ducati che riporta il titolo a Borgo Panigale dopo un’assenza che durava da 13 anni. Dietro la Ducati che vince con 221 punti si piazza la Yamaha con 204 punti, la casa di Iwata ha perso la leadership durante il finale di stagione, e non sono bastati i recenti risultati di Franco Morbidelli per salvare la vittoria della casa giapponese.

Al terzo posto si presenta la Suzuki con 2 punti in meno della Yamaha, la casa di Hamamatsu si può consolare oltre che in virtù del titolo di Mir anche per la conquista del titolo a squadre, vinto grazie ai risultati del compagno di squadra Alex Rins.

Primo titolo vinto sotto la gestione Dall’Igna

Gigi Dall’Igna può così festeggiare la vittoria, che segna il primo risultato della sua fin qui formidabile gestione: Vincere un campionato del mondo è fondamentale, soprattutto per un costruttore, perché dimostra la tecnologia che si è riuscita a sviluppare in questi anni. La cosa più importante è sviluppare tecnologie: Ducati in questo è senza dubbio avanti agli altri e lavorerò affinché continui ad esserlo anche in futuro”. Gigi Dall’Igna, direttore generale Ducati corse ai microfoni di Sky Sport, ha poi continuato: “Ducati miglior moto del 2020? La classifica parla da sola. Dal mio punto di vista ho chiari i punti sui quali lavorare per cercare di essere ancora più competitivi per cercare di portare a Borgo Panigale anche l’altro mondiale”.

Foto in alto: Fotogramma Instagram Ducati corse

Leggi anche:

Titolo mondiale conquistato da Joan Mir

Miguel Oliveira trionfa in Portogallo

Andrea Dovizioso corre il suo ultimo GP con Ducati