La vittoria di Aragon ha avvicinato Marc Marquez all’ottavo titolo iridato, adesso servono infatti solo 2 punti in più di Andrea Dovizioso per raggiungere l’obiettivo che lo porterebbe ad un solo titolo da Valentino Rossi. I record del pilota di Tavullia sono indubbiamente un obiettivo da superare per Marquez, sia per quello che Rossi significa per la MotoGP sia per quello che significa come rivale. Battere i numeri di Rossi vorrebbe dire avvicinarlo e forse superarlo nell’immaginario collettivo. Per alcuni, questo sorpasso è stato già effettuato, Max Biaggi ha infatti elogiato lo spagnolo, spiegando perché è da considerarsi più forte del suo storico rivale.

Biaggi non ha dubbi: “Marquez ha fatto la storia”

Interpellato da Motosprint relativamente a chi sia più forte, se Marc Marquez o Valentino Rossi, l’ex pilota Aprilia ha risposto così: ” Marquez è arrivato in MotoGp come un veterano, con una maturità incredibile. Non vedo paragoni con nessun’altro. Ha vinto 14 gare nel 2014, un’altra cosa che nessuno ha fatto in passato. Biaggi ha poi continuato: “Marc ha scritto una pagina nei libri di storia che è differente da qualsiasi altra. Continuerà a vincere e sorprendere fino a quando non deciderà di ritirarsi e fare qualcos’altro”.

Credits: Pagina Facebook Valentino Rossi VR46 Official

Da Doohan a Rossi e Marquez, le epoche osservate in pista e fuori da Max Biaggi

Max Biaggi è stato il rivale per eccellenza di Valentino Rossi, generando una battaglia sportiva in pista e fuori che ha dato linfa vitale al motomondiale dei primi anni 2000. Una rivalità che secondo molti è stata più genuina di quella tra lo stesso Rossi e Marquez. Prima di Rossi, che Biaggi ha affrontato nel suo periodo di più alto di livello, il “corsaro” si è scontrato con un altro fenomeno delle due ruote, Mick Doohan, 5 volte campione del mondo. Eppure, secondo Biaggi, Marquez è già su un altro livello.

Credits: Pagina Facebook Marc Marquez