valentino rossi sorridente primo piano

La Gazzetta dello sport lancia uno scoop che renderà felici sicuramente tutti gli appassionati di MotoGp: Valentino Rossi correrà anche dopo il 2020 e a Jerez dovrebbe arrivare l’annuncio dell’ingaggio in Petronas per la stagione 2021, con la possibilità di allungare il contratto fino al 2022.

Il Dottore ancora in sella

Le incertezze sul futuro di Valentino Rossi non sono mancate nell’ultimo periodo, ma ora, finalmente, questa nebbia si dipana. La Gazzetta dello Sport svela l’arcano lanciando una notizia “bomba”: il giorno del primo appuntamento del Motomondiale (il 19 luglio, a Jerez), dovrebbe arrivare l’annuncio che Valentino Rossi continuerà a correre nel team Petronas per il 2021 con la possibilità di proseguire anche nel 2022.

Il suo compagno di team sarà Franco Morbidelli, pilota che Rossi conosce bene perché primo ad accedere alla VR46 Driver Academy.

Il Dottore potrà contare su una M1 ufficiale e il suo obiettivo pare sia quello di battere i record (numero di Gp vinti e di titoli) di un’altra leggenda, Giacomo Agostini.

Un bella notizia per tutti gli appassionati e tutti i fan di Valentino Rossi che difficilmente sarebbero riusciti a immaginare un Motomondiale senza di lui.

Quando smetterò per me sarà un giorno davvero molto triste

Tutto è iniziato alla fine dello scorso gennaio quando è stato reso pubblico l’ingaggio di Quartararo nel team Yamaha ufficiale, una decisione che sembrava aver messo fuori dai giochi il Dottore. In realtà, poi era stato tutto chiarito da Alessio Salucci, “Uccio”, l’amico fraterno di Rossi che aveva spiegato che la decisione di ingaggiare il giovane pilota avrebbe comportato il passaggio del Dottore al team satellite con una moto ufficiale. Una decisione presa di comune accordo con Lin Jarvis.

Che il Dottore non volesse stare lontano dai circuiti lo si era però capito. Infatti, solo qualche settimana fa, Rossi aveva affermato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Quando smetterò, per me personalmente sarà un giorno davvero molto triste, non vedo niente di buono, non mi aspetto niente di positivo, mi aspetto solo una grande tristezza, una brutta sensazione“. Non resta che attendere il 19 luglio, data del primo Gran Premio di MotoGp a Jerez, per l’annuncio ufficiale del suo ingaggio in Petronas.

Foto in alto: Shutterstock