Rossi in ripresa a Spielberg

Quando Marquez e Dovizioso si incontrano la bagarre è assicurata; impresa clamorosa del forlivese, che torna ad un successo che mancava dal Qatar e si porta a 58 lunghezze da Marquez. Fabio Quartararo e Valentino Rossi possono godersi un risultato che su questa pista, ostica per Yamaha, può essere considerata quasi come una vittoria.

Valentino ammette: “Dovizioso è un campione”

Gara di rimonta per Valentino Rossi, che partito dalla decima casella è riuscito a sfiorare il podio; il quarto posto conquistato gli permette di tornare la prima Yamaha in classifica generale: “Forse partendo più avanti sarei arrivato sul podio, sono contento, è stata una bella gara ed una bella rimonta, peccato per il podio ma Quartararo era più veloce“.

I miglioramenti della M1 sono evidenti: “Siamo stati più competitivi dell’anno scorso, soprattutto per l’accelerazione. Abbiamo fatto uno step in avanti anche se c’è tanto da lavorare, però abbiamo preso la direzione giusta. Siamo migliorati in costanza, sul passo gara, anche se ci manca ancora tanto in velocità massima. Dovizioso è un campione, gli manca solo il mondiale”.

Rossi quarto in Austria

Credits: Pagina Facebook Valentino Rossi VR46 Official

Magico Dovizioso: “La mia vittoria più bella”

Probabilmente il GP d’Austria passerà alla storia come uno dei duelli più belli tra Marquez e Dovizioso, coronato dalla vittoria di quest’ultimo all’ultima curva: “Dedico questa vittoria a Luca Semprini e alla Ducati, abbiamo lavorato tanto per la gara e abbiamo scelto la gomma giusta. Marquez aveva consumato la gomma a destra e questo mi ha aiutato a fare quel sorpasso da pazzo”. Dovi si gode l’impresa: “Pensavo di andare lungo all’ultima curva, ma dovevo provarci, non mi aspettavo di fare quel sorpasso in quel modo, forse questa è la mia vittoria più bella“.

Non si può vincere sempre, è lo stesso Marquez a dirlo, ma lo spagnolo ammette di averci provato fino alla fine: “Abbiamo fatto una bella gara, ma abbiamo sbagliato la scelta della gomma. Dovi era forte oggi, non riuscivo ad andare via, facevo fatica perché non c’era tanto grip. Sono comunque contento perché ho un buon vantaggio in classifica, non si può vincere sempre. L’importante era provarci sempre, il mio obiettivo è il titolo“. Le parole rilasciate a Sky Sport MotoGP fanno ben capire le intenzioni del pilota di Cervera.

Dopo aver condotto i primi giri in gara, Fabio Quartararo ha ceduto solamente nei confronti dei due mastini Dovi e Marquez. Il rookie francese non smette di stupire: “In gara siamo andati meglio che in prova, la nostra moto in curva è forte ma in rettilineo perdevano tanto rispetto agli altri. Non mi aspettavo di essere la prima Yamaha in pista, sono molto orgoglioso”.

Credits foto in alto: Pagina Facebook Valentino Rossi VR46 Official