La Formula Uno ha la sua Hall of Fame: inseriti tutti i campioni del mondo

Hall of Fame

Celebrare appieno chi ha saputo scrivere il proprio nome nella storia dello sport è uno dei momenti più emozionanti non solo per il singolo protagonista, ma anche per tutti gli appassionati. Nasce proprio con questo scopo la Hall of Fame della Formula Uno, inaugurata a Parigi su volere della FIA. Sono già stati inseriti i primi nomi. Si tratta dei 33 piloti che hanno conquistato almeno per una volta in carriera il titolo di campione del mondo.

Il modo migliore per celebrare i trionfi

La Federazione Internazionale dell’Automobile ha ufficialmente inaugurato la sua Hall of Fame. Alla presentazione, che si è tenuta a Parigi, erano presenti diversi ex campioni del mondo.

Non hanno infatti voluto mancare Sir Jackie Stewart, Mario Andretti, Alain Prost, Nigel Mansell, Damon Hill, Jacques Villeneuve, Fernando Alonso, Sebastian Vettel e Nico Rosberg. Il nome di tutti i 33 titolati nella storia del Circus è stato immediatamente iscritto.

A spiegare l’iniziativa è il presidente Jean Todt: “La Hall of Fame della FIA è stata creata per mettere in evidenza i campioni della storia dello sport automobilistico, che rappresentano o hanno rappresentato per la FIA valori come impegno, integrità, rispetto e sportività – ha detto-. Questa è la prima fase di un progetto ambizioso.

La nostra Hall of Fame si espanderà a Ginevra e nel corso dei prossimi anni saranno introdotti piloti di altre categorie. In questo modo celebreremo degnamente tutti i campioni FIA che hanno fatto la storia e che rendono anche la storia del Motorsport ricca e stimolante“.

La gioia dei campioni

Sono stati diversi i piloti che non hanno voluto mancare alla presentazione dell’iniziativa e che si sono detti entusiasti per l’idea della Federazione. L’ex ferrarista Nigel Mansell è apparso particolarmente emozionato: “Una serata davvero speciale – ha detto l’inglese, iridato con la Williams – .

Stupendo essere in compagni di così tanti campioni“. Gli fa eco anche Damon Hill: “Mi fa specie ancor oggi sapere di aver vinto un Mondiale di Formula . Essere in questa Hall of Fame è un onore ancora più stupendo”.

Non sono mancati anche altri due campioni legati alla Ferrari, Fernando Alonso (anche se la sua esperienza in “Rosso” non è stata sempre felice) e Sebastian Vettel, che sogna ancora il trionfo con il team di Maranello. Questo il pensiero dello spagnolo: “Un grandissimo onore far parte di questa schiera di campioni, tutti loro mi hanno ispirato per diventare un pilota, sono orgoglioso”.

Entusiasta anche l’attuale vice campione del mondo: “Incredibile vedere tutti questi nomi insieme. Molti di loro li conosco solo per i racconti e le immagini, credo sia una grande idea. Nello sport c’è tanta storia che vive ancora e grazie a iniziative come questa essa si mantiene, col passare degli anni tutto questo si apprezzerà ancora di più“. Il premio di Michael Schumacher è stato ritirato dalla manager: “Sarebbe stato onorato di essere qui“.

Pubblicità

Potrebbe interessarti