La stagione 2018 è stata un’annata difficile ed intensa per Jorge Lorenzo, il quale è transitato dalle difficoltà iniziali all’exploit tecnico con la Ducati, momento però coinciso con la decisione di dirsi addio con la squadra di Borgo Panigale. Fino ad arrivare ai test di Valencia, in cui il maiorchino ha preso i primi contatti con la sua nuova squadra e con la sua nuova moto, la Honda. Nel successivo test di Jerez, il 5 volte campione del mondo ha iniziato a lavorare in maniera più netta sulla moto giapponese, iniziando ad apportare modifiche e dimostrando di essere subito particolarmente veloce.

In tutte le sue ultime uscite ufficiali, Lorenzo si era astenuto dal parlare ai microfoni, come concordato con la sua nuova squadra. Tuttavia, recentemente il maiorchino ha rilasciato un’intervista a BT Sport, in cui è tornato a parlare dell’imminente futuro che lo aspetta.

Jorge Lorenzo è sicuro: “Ho già affrontato questa situazione in Yamaha, posso battere Marquez”

Con i primi test di febbraio si aprirà la stagione 2019, per Jorge Lorenzo si tratterà della sua terza fase di carriera in classe regina. Infatti, dopo il connubio con Yamaha ed il passaggio in Ducati, per il maiorchino è tempo di nuove sfide sulla Honda, la quale assicurandosi le prestazioni del 5 volte campione del mondo, è andata a formare una delle coppie di piloti più forti e veloci di sempre. Le recenti dichiarazioni di Lorenzo hanno riguardato proprio il valore di Marc Marquez, con cui condividerà un box che si preannuncia infuocato: “Marquez ha dominato negli ultimi anni, ma sono riuscito a strappargli il titolo nel 2015, anche se di poco, non sarà facile ma non vedo perché non possa accadere di nuovo. C’era la stessa situazione con Valentino Rossi quando sono arrivato in Yamaha, ma sono riuscito a vincere”.

Credits: Pagina Facebook MotoGP

Il neo pilota Honda rende omaggio a Valentino Rossi: “Rossi è incredibile”

Con una seconda fase di stagione esaltante e l’approdo in Honda, Jorge Lorenzo ha ritrovato quelle motivazioni che sembrava aver perso. Motivazioni che di certo non sono mai mancate a Valentino Rossi, alla soglia dei 40 anni, ma ancora infervorato dalla passione per le corse. Né è ben consapevole Jorge Lorenzo, che non ha mai nascosto la stima che prova verso il suo ex compagno di squadra: “Rossi è un pilota incredibile. A Sepang, nel Gp di Malesia, ha fatto qualcosa di straordinario. Ha corso 15 giri sempre allo stesso ritmo con una temperatura di 40°”.

Credits: Pagina Facebook MotoGP