Schumacher

A distanza di quasi cinque anni dal terribile incidente sugli sci di cui è stato vittima a Meribel, in Svizzera, l’affetto degli appassionati di motori nei confronti di Michael Schumacher è rimasto immutato. La famiglia ha fatto il possibile in questo periodo per fare quadrato attorno a lui e sono state pochissime le notizie trapelate sulle sue condizioni. Solo oggi, Corinna, la moglie del sette volte campione del mondo, ha deciso di prendere la parola attraverso una lettera in cui sottolinea come lo spirito da combattente che ha sempre avuto in pista sia sempre rimasto lo stesso.

Un amore fortissimo

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna” è uno dei detti a cui si fa riferimento più spesso per celebrare la forza di un campione dello sport.

Michael Schumacher, forte di ben sette titoli di campione del mondo conquistati in carriera, rientra appieno in questa categoria. A dargli sostegno in tutti gli anni trascorsi in pista è stata la moglie Corinna, con cui è apparso sempre unitissimo e che non lo ha mai lasciato solo in questi ultimi anni in cui sta provando a riprendersi dal brutto incidente sugli sci di cui è stato vittima.

Michael e Corinna Schumacher sulla neve (Foto: Corriere Adriatico – Motori)

La consorte di Schumi si è sempre distinta per la sua riservatezza, caratteristica rimasta intatta anche in questo periodo difficile. A sorpresa, la donna ha deciso di interrompere questo lungo silenzio con una lettera scritta in risposta al musicista tedesco Sascha Herchenbach che ha composto una canzone in onore di Michael Schumacher, Born to Fight. Il titolo, “Nato per combattere“, non è certo casuale, ma esprime proprio la determinazione che il tedesco ha sempre avuto in pista e fuori.

La determinazione di un campione

Pur avendo pochissime informazioni sulle condizioni dell’ex ferrarista, la speranza di tutti è di poter ricevere presto buone notizie sul suo conto. Corinna non ha voluto dire molto, ma ha sottolineato il carattere del marito: “È bello ricevere così tanti auguri e tante altre belle parole, che rappresentano un grande sostegno per la nostra famiglia. Sappiamo tutti che Michael è un combattente e non si arrenderà: grazie per il regalo e la vicinanza in questo momento difficile“.

La missiva è stata diffusa dal settimanale tedesco Bunte, che non ha però comunicato quando sia stata effettivamente scritta.

Foto immagine in evidenza: Corriere.it