bonus bicicletta rimborso

Tra le varie previsioni normative predisposte dal Governo per contrastare la pandemia da Covid-19, uno dei provvedimenti più discussi è stato il “bonus mobilità”, detto anche “bonus bicicletta o monopattino”. La misura è stata inserita nel Decreto Legge “Rilancio” emanato il 13 maggio.

Il bonus ha ricevuto molto successo presso i consumatori e si è registrato un sostanziale aumento delle vendite dei mezzi interessati dalla misura. Il Ministero dell’Ambiente, nei mesi scorsi, ha anche lanciato un allarme contro le eventuali truffe, avvertendo i consumatori di non fidarsi di eventuali portali che garantivano il rimborso, visto che il portale dedicato non era ancora stato predisposto.

Adesso il Ministero dell’ambiente ha reso noti i dettagli per richiedere l’incentivo, a seguito del decreto attuativo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Come richiedere il rimborso

Per richiedere il buono mobilità  o il rimborso per gli acquisti effettuati,  i beneficiari possono  registrarsi  sull’applicazione  web dedicata al Programma Sperimentale Buono Mobilità 2020 dal 3 novembre.

Queste sono le tempistiche per richiedere l’incentivo pubblicate sul sito ufficiale del Ministero.

Per richiedere il bonus sarà necessario accreditarsi alla specifica applicazione web attraverso le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Dopo la registrazione si potrà richiedere il bonus o il rimborso, per chi ha già effettuato l’acquisto. In questo caso sarà fondamentale caricare lo scontrino o la fattura d’acquisto ed indicare il proprio codice Iban.

Per ricevere invece il buono per un nuovo acquisto si dovrà solo: “Indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato“. Il voucher così ottenuto è valido per soli 30 giorni.

Dettagli del bonus

Lo scopo del bonus mobilità è favorire una mobilità green ma che rispetti anche le norme di distanziamento sociale. Difatti si tratta di mezzi di trasporto individuale. Oggetto del bonus è l’acquisto di biciclette classiche o elettriche, monopattini o segway. Ma anche l’abbonamento a servizi di mobilità condivisa, come il bike sharing.

Il voucher può essere richiesto da tutti i cittadini maggiorenni, residenti “Nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti)“.

L’incentivo copre il 60% della spesa per l’acquisto, effettuato dal 4 maggio 2020 al 31 dicembre 2020, di uno dei mezzi oggetto della misura fino ad un massimo di spesa di 500 euro.