ciclista

L’Ancma, l’Associazione nazionale ciclo motociclo accessori, in un comunicato stampa, consiglia a tutti i cittadini costretti ad allontanarsi da casa anche solo per fare la spesa di prediligere per gli spostamenti, se possibile, le due ruote per evitare il contatto ravvicinato con le persone sui mezzi pubblici, a volte inevitabile per via della presenza numerosa di passeggeri.

“Evitare l’uso dei mezzi pubblici”

Il periodo di domiciliazione forzata a cui siamo costretti in questo periodo a causa dell’emergenza sanitaria ha modificato molte delle nostre abitudini quotidiane.

Spostarsi da casa è comunque consentito, ma solo se strettamente necessario.

L’Ancma, l’Associazione nazionale ciclo motociclo accessori, consiglia di sfruttare un mezzo a due ruote. La precisazione è arrivata in un comunicato stampa: “In questo momento di grande difficoltà per il nostro paese e con il consiglio a tutti di seguire #iorestoacasa, ci sono comunque persone che devono spostarsi per recarsi al lavoro o per compiere quelle attività come fare la spesa o andare in farmacia. A questo proposito, proprio per salvaguardare gli altri e se stessi, il consiglio è quello di usare le due ruote che siano a pedale, motore o elettriche potendo così evitare l’uso dei mezzi pubblici quali metrò, autobus, tram che comunque sono mezzi a rischio per la quasi impossibilità di evitare contatti ravvicinati“.

Strade semi deserte

Tra i motivi che potrebbero spingere a muoversi su un mezzo a 2 ruote c’è anche la possibilità di essere più sicuri durante il proprio percorso. Un aspetto da non sottovalutare visto che spesso si è parlato di come possano essere rischiosi i viaggi sulle nostre strade per i ciclisti e i motociclisti.

La nota si chiude infatti con queste parole: “Le strade sono semi deserte e quindi più sicure per chi è un utente vulnerabile della strada e le officine moto e bici sono aperte per garantire i servizi necessari a chi avesse problemi meccanici o di semplice manutenzione“.