punti-patente-verona

Subire la decurtazione dei punti della patente non è certamente piacevole, ma è la diretta conseguenza di una violazione al Codice della Strada. Questo sistema è stato introdotto diversi anni fa con l’obiettivo di rendere gli automobilisti più consapevoli del loro modo di agire e di permettere loro di correre ai ripari quando le sanzioni commesse sono ormai diventate più di una.

La comunicazione fino ad ora avveniva esclusivamente con la compilazione di una serie di documenti cartacei in cui doveva essere segnalato chi si trovava alla guida al momento dell’anno.

A Verona hanno deciso di semplificare e ridurre la burocrazia: sarà infatti disponibile un sito creato per lo scopo.

Decurtazione punti patente: a Verona stop alla burocrazia

Verona diventa la prima città in Italia in cui l’aggiornamento relativo alla decurtazione dei punti della patente avverrà tramite una procedura online, che potrà essere sfruttata facilmente anche dagli utenti meno esperti.

Usufruirne è davvero molto semplice: basta accedere al sito dedicato patenteapunti.comune.verona.it. Unica condizione richiesta è quella di essere in possesso del proprio Spid e dei dati che sono presenti sul verbale.

Nel resto del Paese, intanto, tutto avviene in maniera più tradizionale: chi ha commesso un’infrazione deve compilare un modulo in cui è necessario indicare chi si trovava alla guida al momento del fatto. Il rischio concreto in quei casi è quello di andare incontro a informazioni false, che poteva essere difficile verificare in tempi brevi.

L’orgoglio del sindaco di Verona

Il nuovo servizio telematico per la decurtazione dei punti della patente viene introdotto per la prima volta a Verona, ormai da tempo impegnata nella semplificazione di diversi atti amministrativi.

Federico Sboarina, sindaco della città, è particolarmente orgoglioso di poter offrire questa possibilità ai suoi cittadini: “È un nuovo servizio smart per la nostra comunità, che va ad aggiungersi alle numerose azioni intraprese negli ultimi anni per sburocratizzare e digitalizzare le procedure amministrative. Un sistema informatico all’avanguardia, primo in Italia, che permetterà non solo di agevolare i cittadini e velocizzare il lavoro degli uffici, ma anche di scovare immediatamente chi rilascia false autocertificazioni“.

Leggi anche:

Patenti e fogli rosa scaduti validi fino al 30 aprile 2021

Patente: ecco cosa bisogna fare per verificare i punti online

Ecco le infrazioni che rimuovono più punti dalla patente

Foto in alto: Shutterstock