cavallno ferrari

In casa Ferrari è iniziata una nuova era con l’obiettivo di far entrare l’azienda con sede a Maranello in una fetta di mercato inedita, ormai imprescindibile per ogni casa automobilistica, quello dei Suv. Il nuovo veicolo, a cui è stato dato il nome iconico di “Purosangue”, non dovrebbe comunque vedere la luce prima del 2022. Nonostante il ritardo rispetto alla concorrenza, nessun ritardo sarà trascurato, ma anzi si cercherà di approfittare di questo periodo per realizzare un mezzo ancora più lussuoso.

Suv, una nuova avventura per la Ferrari

Il Suv è ormai diventato un mezzo sempre più ricercato e adatto a soddisfare le esigenze sia della clientela maschile sia di quella femminile.

Ad attirare c’è la sensazione di potenza che si respira al volante, ma unita allo stesso tempo alle forme compatte, che lo rendono adatto anche a spostarsi nel traffico cittadino.

Anche Ferrari ha così deciso di seguire questa linea di tendenza e si appresta a lanciare un suo modello, che prenderà il nome di “Purosangue”. Le ambizioni, come accade solitamente per l’azienda del “Cavallino” sono importanti: provare a catturare chi cerca un veicolo di lusso, ma allo stesso tempo anche chi non ha mai provato un Suv. L’azienda garantisce importanti prestazioni, ma senza rinunciare al comfort grazie a un pianale dedicato e a un motore di primo livello.

Purosangue, attesa fino al 2022

L’uscita sul mercato non è però imminente: si punta al 2022. A dare importanti anticipazioni è Michael Leiters, Direttore Tecnico del Cavallino: “Sono fermamente convinto della bontà di questo progetto – ha detto ai microfoni di Autocar -. Ritengo che sia stata trovata una soluzione in grado di offrire un vero SUV per la clientela e allo stesso tempo di introdurre un nuovo concetto in questo segmento rispetto ai modelli già esistenti“.

Pur trattandosi di un veicolo destinato a spostarsi in città, non mancheranno le caratteristiche tipiche di una Ferrari, ma senza rinunciare allo spazio a bordo che lo rendono adatto anche alle famiglie. Il motore dovrebbe essere installato in posizione anteriore-centrale, caratteristica che dovremmo ritrovare nei futuri modelli e adattabile a V6, V8 o V12 con la possibilità di implementare anche un sistema ibrido.

La lunghezza dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 metri, adatto per quattro persone e con un assetto leggermente rialzato. “Per Ferrari si tratta di aprirsi la strada in un nuovo segmento, andiamo incontro a sfide ingegneristiche completamente nuove. È una sfida, un’opportunità e un divertimento. Mi piace molto. Con auto come 175 quello che vogliamo fare è strutturare la gamma di prodotti e avere qualcosa di diverso” – ha concluso.

 

Foto in alto. Flickr