tavares e elkann

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e Groupe PSA, proprietario di Peugeot e Citroen, starebbero discutendo di una possibile fusione. La notizia diffusa dal Wall Street Journal è abbastanza clamorosa e a confermare che i due colossi sono in trattativa sono la stessa Fiat Chrysler in un comunicato stampa e lo stesso Groupe PSA in una nota.

Fusione FCA-PSA: la conferma di Fiat Chrysler e Groupe PSA

Fiat Chrysler ha confermato in una nota che FCA e PSA sono in trattativa mettendo nero su bianco quanto segue: “A seguito di recenti notizie in merito ad una possibile operazione strategica tra Groupe PSA e il Gruppo FCA, Fiat Chrysler Automobiles N.V.

conferma che sono in corso discussioni intese a creare un Gruppo tra i leader mondiali della mobilità. FCA non ha al momento altro da aggiungere“.

Anche il Gruppo proprietario di Peugeot ha confermato in una nota le indiscrezioni di mercato trapelate nelle ultime ore: “Groupe PSA conferma che sono in corso discussioni volte a creare uno dei massimi gruppi automobilistici mondiali“.

Una fusione da 50 miliardi di dollari

Se i colloqui tra FCA e PSA dovessero andare in porto i due colossi finirebbero per diventare un “gigante” del mercato automobilistico. Si tratterebbe di una mega società con un capitale di 50 miliardi di dollari in borsa. Stando a quanto riferisce il Wall Street Journal, se le trattative per la fusione andassero a buon fine John Elkann potrebbe diventare il presidente del nuovo gigante mentre Carlos Tavares, l’amministratore delegato di Groupe PSA, potrebbe diventarne CEO.

Non si conoscono molti dettagli in merito alle trattative in corso ma pare che non ci siano garanzie rispetto a quando si chiuderanno e neanche in merito al loro esito. Pare che già da diversi mesi si vociferasse di una possibile trattativa tra i 2 colossi.