Williams sanzionata dalla FIA per un ritardo sulle carte del budget cap

Williams

Williams è stato sanzionata per 25mila dollari dalla FIA per non aver presentato la documentazione per il regolamento del budget cap entro il 31 marzo. Il team di Grove è stato pesantemente sanzionato, senza alcuna possibilità di ricorso per aver commesso una “violazione procedurale”.

Williams viene sanzionata per non aver rispettato il termine sul tetto dei costi

La scorsa stagione, F1 ha introdotto il cosiddetto “budget cap” un tetto sui costi a disposizione di ogni squadra, da spendere durante l’anno. Williams, però, non ha presentato il resoconto delle spese entro il termine stabilito, il 31 marzo. Il team britannico ha, dunque, dovuto presentare tutta la documentazione completa a maggio, per poi coprire i costi del processo di amministrazione del budget cap.

Per aver dimostrato disponibilità nel rimediare subito alla violazione, la Cost Cap Administration ha vincolato il team di Grove a pagare la sanzione di 25mila dollari, senza ulteriori conseguenze. Come afferma FIA: “La decisione della Cost Cap Administration costituisce la sua decisione finale di risoluzione della questione e non è soggetta ad appello“.

Williams rischiava molto di più che una semplice sanzione

La “violazione procedurale” commessa da Williams poteva costare al team britannico una pena più aspra della semplice sanzione.

Infatti, il mancato rimedio alla violazione nei tempi previsti avrebbe portato al deferimento automatico al Cost Cap Adjudication Panel.

La stessa FIA lo afferma in un comunicato ufficiale, riportato da FanPage: “Il mancato rispetto da parte di Williams di qualsiasi termine dell’ABA comporterà un’ulteriore violazione procedurale ai sensi degli articoli 6.30 e 8.2 (f) del regolamento finanziario e il deferimento automatico al Cost Cap Adjudication Panel“. Williams è stata, dunque, la prima vittima delle nuove regole sul budget cap stabilite dalla Federazione e molto criticate anche dal paddock.

Leggi anche:

Sainz smentisce Binotto sul budget cap di Ferrari: Red Bull aveva ragione?

Ferrari fuori dalla F1? Per Binotto il taglio al budget cap potrebbe far “valutare altre opzioni”

La Formula Uno cambia: nuove norme dalla FIA su budget, Paddock, gare

Advertisement

Potrebbe interessarti