alex zanardi primo piano

È ormai trascorso più di un mese dal terribile incidente in cui è rimasto coinvolto Alex Zanardi mentre era sulla sua handbike. Nel corso della sua permanenza al Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena l’ex pilota di Formula Uno è stato sottoposto a tre interventi, ma giusto una settimana fa, poco dopo avere iniziato la procedura di risveglio dal coma e il trasferimento nel centro riabilitativo del Lecchese, Villa Beretta, le sue condizioni sono state giudicate instabili e si è così optato per un nuovo ricovero, questa volta al San Raffaele di Milano, dove ha subito un altro intervento neurochirurgico.

Chi ha seguito da vicino lo sportivo non se la sente però di sbilanciarsi sulla sua attuale situazione: tutto può cambiare in poco tempo.

La speranza resta viva

Sono ormai diverse settimane che familiari, sportivi e fan di Alex Zanardi sono con il fiato sospeso in attesa di poter ricevere aggiornamenti sulle condizioni del campione paralimpico.

La tempra e la determinazione non gli mancano, come aveva già dimostrato quando si è risvegliato dopo l’operazione che lo aveva portato a subire l’amputazione delle gambe. Neanche di fronte a un episodio del genere, che avrebbe potuto gettare nello sconforto chiunque, lui si è arreso, ma anzi quello è stata la molla per dare inizio a una nuova carriera che gli ha regalato importanti soddisfazioni.

L‘impatto in handbike contro un mezzo pesante lo scorso 19 giugno è stato davvero molto forte, al punto tale da rendere necessari ben quattro interventi chirurgici. Le condizioni restano stabili, ma il quadro neurologico è grave. Il sollievo attuale può derivare dal fatto che non ci siano state ulteriori complicanze negli ultimi giorni.

I peggioramenti possono arrivare improvvisamente

Allo stato attuale non è ancora possibile capire con certezza quali siano state le conseguenze subite dal suo fisico. Come riporta Adnkronos, a sottolineare questo aspetto è stato Roberto Gusinu, direttore sanitario del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena: “Come ho avuto modo di dire nei giorni scorsi, nel caso di Alex Zanardi i miglioramenti si ottengono dopo molto tempo, i peggioramenti possono arrivare improvvisamente” – ha detto nel corso di una conferenza stampa. Si è paventata anche l’ipotesi che Alex Zanardi possa aver contratto un’infezione. Su questo il direttore ha affermato: “Maggiore è la situazione di pericolo e più possono esserci problematiche del genere“.

Foto in alto: Shutterstock