Cavallo al galoppo sulla Napoli-Salerno: automobilisti increduli

cavallo

Una scena al limite dell’incredibile, a cui sembrava difficile credere per chi se l’è trovata davanti. Invece è accaduta davvero. Nella giornata di ieri sull’autostrada Napoli-Salerno era infatti presente un cavallo che correva all’impazzata con il rischio, inevitabilmente, di poter essere investito dalle vetture presenti sulla carreggiata in quel momento. Nell’arco di pochi minuti è poi intervenuta sul posto la polizia stradale, chiamata da automobilisti e camionisti che avevano notato quella strana “presenza”.

Una tragedia sfiorata

Momenti di vero e proprio terrore si sono vissuti nella giornata di ieri sull’autostrada Napoli-Salerno, a pochi chilometri dal capoluogo campano nei pressi dello svincolo di Ercolano.

Gli automobilisti si sono trovati di fronte a una scena quasi surreale: la presenza di un cavallo imbizzarrito sulla corsia di sorpasso. Il timore che l’animale potesse attraversare la strada con il rischio di essere investito e causare un incidente era quindi più che tangibile.

L’allarme è così scattato immediatamente. Diversi conducenti hanno infatti contattato subito la polizia stradale per chiedere il loro intervento e mettere in salvo il prima possibile l’animale. All’arrivo degli agenti sul posto, però, l’equino si era incredibilmente già dileguato.

Il video è diventato rivale

Il video è stato poi recuperato e diffuso dal giornalista di Italia2Tv Antonio Sica.

Un camionista l’aveva infatti pubblicato sul suo profilo Facebook. In breve tempo, come capita spesso con situazioni come questa al limite del paradossale, il filmato è diventato virale.

Non sono mancati i commenti divertiti e ironici da parte degli utenti. Il più divertente diceva “Chissà se avrà pagato il Telepass“.

GUARDA IL VIDEO:

[nanalab_video_player video_id=”9713″ uuid=”0511549B-E147-4311-A647-81A86854A46B” image64=”aHR0cDovL2Ntcy5uYW5hbGFiLWFkdi5jb20vd3AtY29udGVudC91cGxvYWRzLzIwMTgvMDEvU2NoZXJtYXRhLTIwMTgtMDEtMTUtYWxsZS0wOC40My4xMi03Mzh4NDA1LnBuZw==” player_id=”default”]Fonte: Youtube

Pubblicità

Potrebbe interessarti