23 Apr 2019 | Aggiornato alle 12:39

Lecce, la multa “bussa due volte, come il postino”: notifiche nel pallone

Crescono le segnalazioni di persone che si trovano tra le mani la stessa sanzione, spesso anche in caso di archiviazione

8 febbraio 2019 08/02/2019

Ricevere una multa rappresenta una scocciatura non da poco soprattutto perché si è costretti a mettere mano al portafoglio per una spesa imprevista (spesso tutt’altro che di poco conto), figuriamoci due… In realtà, però, non si tratta di una doppia irregolarità commessa da chi si trovava al volante, bensì della stessa sanzione inviata per due volte. Un ulteriore problema che si stanno trovando ad affrontare diversi cittadini leccesi che avevano deciso di presentare ricorso perché convinti di avere subito un’ingiustizia. Attenzione massima quindi per non dover pagare due volte.

Una beffa per gli automobilisti

Negli ultimi giorni si registrano diverse lamentele da parte di molti automobilisti di Lecce che si sono ritrovati tra le mani due multe a distanza di poco tempo. In molti casi questo è accaduto per chi aveva già presentato ricorso per la contravvenzione (addirittura era già arrivata la sentenza). Con la consapevolezza di avere subito un’ingiustizia in tanti si sono rivolti allo Sportello dei Diritti per segnalare l’accaduto: “Siete avvisati: a Lecce non solo il postino, ma anche le multe bussano sempre due volte” – ha sottolineato in modo sarcastico il presidente Giovanni D’Agata.

Ma come può essere stato possibile un errore così ripetuto? La spiegazione è piuttosto semplice: in base alle ultime rilevazioni il problema nascerebbe a causa dei due sistemi che vengono utilizzati dal Comune pugliese. Attraverso il primo vengono inviate le sanzioni presso le abitazioni di chi ha commesso la scorrettezza, mentre ce n’è un secondo preposto ad archiviare le contravvenzioni dopo le sentenze. Non tutto funziona però al meglio visto che i due canali non riescono a lavorare in sincronia.

multe
Immagine di repertorio

Un problema duplice da non sottovalutare

Una gestione così scorretta invita così tutte le persone coinvolte alla massima cautela. Chi dovesse ritrovarsi ad avere tra le mani a distanza di poco tempo una sanzione dovrebbe quindi innanzitutto verificare i riferimenti indicati sul verbale per avere la certezza che non si riferisca in realtà alla stessa infrazione. Se non si dovesse prestare la dovuta attenzione si rischia infatti di pagare due volte e di dover attendere ulteriore tempo per ricevere il rimborso dovuto.

Il meccanismo mette in evidenza però allo stesso tempo anche una gestione non del tutto corretta da parte dell’amministrazione comunale. Inevitabilmente, infatti, questo comporta una spesa aggiuntiva non prevista in un periodo in cui il superfluo viene ridotto un po’ in tutti i settori.

multe