Hamilton sul podio di Yas Marina

Il sei volte campione del mondo finisce la stagione 2019 nel migliore dei modi, in un successo che lo porta a quota 84 contro le 91 vittorie di Schumi, ormai dietro l’angolo. Lewis Hamilton domina da leone il GP degli Emirati, scattando dalla pole e prendendosi anche il giro veloce, impossibile da avvicinare per il resto del plotone.

Nessun duello

Il tanto atteso duello tra Max Verstappen e l’inglese ha perso il suo hype sin dalle prime battute, quando allo start è stato bravo Charles Leclerc, scattato dalla terza casella, ad infilare il belga della Red Bull dall’esterno.

Un Leclerc che ha però in seguito dovuto issare bandiera bianca, frenato da un ritmo gara Ferrari non all’altezza delle rivali. Scavalcato da Verstappen nel secondo stint, il monegasco ha chiuso la gara in terza posizione. Su di lui però pende una pesante investigazione: i controlli effettuati prima della partenza avrebbero evidenziato una notevole differenza tra il carico di carburante imbarcato e quello dichiarato dalla Scuderia.

Vettel arranca

Domenica di sofferenza per Sebastian Vettel, ancora una volta oscurato dal giovane compagno di squadra. Allo start il tedesco prova a minacciare Verstappen ma perde subito contatto e nelle battute finali si difende come può da un arrembante Bottas, prima, partito dall’ultima posizione, da un Alexander Albon poi, che beffa d’esperienza al penultimo giro. Taglia la bandiera a scacchi in quinta posizione, preceduto dal finlandese, a termine di una stagione indigesta che getta ombre sul suo futuro a Maranello.

Strepitoso Perez

Nel midfield è straordinaria la prestazione di Sergio Perez, settimo nonostante un contatto alla partenza con Pierre Gasly. Il messicano regola uno scatenato Lando Norris su McLaren ed un buon Kvyat su Toro Rosso. Carlos Sainz completa la top ten, tagliando fuori dalla zona punti le due Renault di Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg, alla sua ultima apparizione in Formula Uno. Deludono le Alfa Romeo, mai in partita su questo tracciato. Dopo i test natalizi la F1 tornerà il prossimo 15 marzo dall’Australia, come di consueto.

Immagine in evidenza, fonte: F1, Twitter