hamilton coronavirus

La pandemia globale dovuta al Coronavirus ha fermato il mondo dello sport, tra cui la stagione 2020 della Formula 1.

In questo periodo i team, la Fia e gli organizzatori si sono interrogati a lungo sulla ripartenza e sulle regole che si dovranno adottare nella stagione attuale e successiva. Il Ceo della Formula 1 Chase Carey ha formulato infine un’ipotesi di ripartenza dopo che, durante questa sospensione, molti Gran Premi sono stati annullati.

Per i tifosi è stato un periodo anomalo con la mancanza di una passione, quella per le corse e di un’abitudine, che è diventata appuntamento fisso annuale. Ma anche i piloti hanno dovuto reinventarsi e riformulare la loro vita. Hamilton ha deciso di raccontarsi direttamente dal suo profilo Instagram.

La quarantena di Hamilton

Mi manca sempre correre. Questa è la prima volta da quando avevo 8 anni che non ho iniziato una stagione.

Se vivi e respiri qualcosa che ami, quando lo perdi c’è sicuramente un grande vuoto“. Hamilton parla di mancanza e di vuoto per qualcosa che accompagna la sua vita dall’infanzia: le gare automobilistiche.

Ma il campione ha voluto lanciare anche un messaggio positivo ai tanti suoi ammiratori: “Ma ci sono sempre aspetti positivi da prendere da tempi così. In questo momento, abbiamo tutti il tempo del mondo per riflettere sulla vita, le nostre decisioni, i nostri obiettivi, le persone che abbiamo intorno a noi, le nostre carriere“.

Hamilton vede quindi questo momento di sospensione come un periodo che si presta alla riflessione e alla ridefinizione delle proprie vite.

Il messaggio di speranza di Hamilton

La profonda riflessione del pilota sulla vita ai tempi del Coronavirus, lo porta a parlare anche del mondo della natura: “Oggi vediamo cieli più chiari in tutto il mondo, meno animali vengono macellati per il nostro piacere, semplicemente perché le nostre richieste sono molto più basse e tutti rimangono dentro“. Hamilton chiede a tutti di riflettere su questi miglioramenti e di provare a non fare gli stessi errori del passato.

L’esortazione finale del post è proprio quella di provare a non tornare più indietro: “Veniamone fuori come dei nuovi noi, un nuovo te rinvigorito, più in forma, più sano e più concentrato ma soprattutto, più gentile, più generoso, cortese e premuroso per il nostro mondo e le persone che vi si trovano. Spero che lo faremo tutti“.

Foto in alto: Instagram Lewis Hamilton