contratti 2021

La stagione 2021 di Formula Uno avrà avvio tra poco meno di due mesi, si partirà, infatti, il 28 marzo con il Gran Premio del Bahrain, dopo lo spostamento della prima tappa ufficiale, quella occupata dal Gran Premio dell’Australia, da marzo a fine novembre.

La Ferrari, dopo una stagione tutt’altro che rosea, deve provare ad invertire la rotta e rimettersi nella giusta carreggiata. A tentare la sferzata insieme a Charles Leclerc, dopo l‘addio di Vettel, ci penserà Carlos Sainz.

Ma la famiglia della Rossa può contare su ulteriori stelle, che potrebbero impensierire i piloti titolari.

La rosa della Ferrari

La rosa dei piloti del Cavallino è scesa in pista ed ha fatto mostra di sé, sul circuito di Fiorano, per dei giorni di test che potrebbero significare più di quanto non sembri.

A guidare la SF17, monoposto che ha gareggiato al mondiale del 2018, sono stati ben 7 piloti legati alla scuderia di Maranello.

Una passerella di stelle, che fa salire l’attesa per il 2021, ma dà anche qualche spunto sulla strategia della Rossa.

Il primo a scendere in pista è stato Giuliano Alesi, seguito dal giovane talento Marcus Armstrong e da Robert Schwartzman. Il secondo giorno è stata la volta di Charles Leclerc, pilota ufficiale e, da quest’anno, veterano della scuderia. Le prestazioni del monegasco sono state seguite dal nuovo compagno di scuderia, Carlos Sainz, che, il giorno seguente, ha fatto il suo debutto in Ferrari. I due piloti del Cavallino Rampante, secondo i dati non ufficiali, diffusi da Motorsport.com, hanno girato in tempi molto simili. Per lo spagnolo questa prestazione è stata bel modo di presentarsi al team e d’inviare un sottinteso messaggio d’avvertimento a Leclerc.

Il pilota spagnolo non sembra disposto a diventare il secondo pilota e un po’ di sana competizione sportiva tra i due titolari, potrebbe giovare alla missione della scuderia, il famoso cambio di passo rispetto al 2020, tanto agognato.

Ferrari del futuro con Mick Schumacher?

Ma, a complicare ulteriormente la situazione, ci ha pensato Mick Schumacher, talentuoso figlio del Kaiser, pilota della Haas del 2021. Il tedesco ha girato su tempi non lontani dai suoi due futuri avversari. La bravura di Mick è un ulteriore spinta per Sainz e Leclerc?

Ultimo a guidare la monoposto del 2018, Callum Ilott, altro talento a disposizione della Rossa, oggi collaudatore, ma che ha brillato nell’ultimo campionato di Formula 2. Questo mix di talenti a disposizione della Ferrari dà valore al lavoro fatto negli ultimi anni dalla squadra, soprattutto attraverso la Ferrari Driver Academy.

Ma potrebbe anche rivelarsi un vero asso nella manica della scuderia. Con Mick Schumacher e Callum Ilott, per citarne solo due, pronti a fare un passo in avanti, per i piloti titolari, Sainz e Leclerc, non c’è margine d’errore nel 2021.

Leggi anche:

Sainz alla Ferrari al posto di Vettel

L’ultimo Gp di Vettel al Cavallino Rampante

Mick Schumacher arriva in Formula Uno