foto doppia di sebastian vettel e toto wolff in primo piano entrambi sorridenti

Quale futuro attende Sebastian Vettel? Ora che l’addio tra il tedesco e la Ferrari è ufficiale, non sarà certamente semplice per il pilota affrontare la stagione che dovrebbe prendere il via tra qualche mese. Il quattro volte campione del mondo non sa infatti ancora con quale scuderia gareggerà dal 2021, anche se la Mercedes aveva mostrato indirettamente interesse verso di lui nella persona del team principal Toto Wolff che aveva espresso parole di stima nei confronti del campione tedesco.

Un destino tutto da scrivere

Pur non riusciendo a conquistare un titolo ormai da anni, la carriera di Sebastian Vettel parla per lui. Non è da tutti, infatti, riuscire a conquistare ancora giovanissimo ben quattro successi iridati. Archiviata l’esperienza con la Ferrari, non sarà quindi semplice per il tedesco trovare un team all’altezza.

Tra le ipotesi che si erano fatte strada negli ultimi tempi c’era quella relativa alla rivale della “Rossa”, la Mercedes, che potrebbe valutare di modificare la line up nel prossimo futuro. I piani delle Frecce d’Argento potrebbero però essere diversi: “Siamo fedeli ai nostri attuali piloti e non vogliamo iniziare i colloqui in un momento in cui la stagione non è nemmeno iniziata” – ha detto il team principal della scuderia campione del mondo, Toto Wolff, alle emittenti tedesche RTL e Ntv, come si legge su La Gazzetta dello Sport.

La correttezza prima di tutto

In casa Mercedes, che riesce a conquistare il titolo costruttori dal 2014, la fiducia nei confronti di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas è massima, ma entrambi inizieranno la stagione con il contratto in scadenza. Non è escluso quindi che almeno uno dei due possa decidere di valutare soluzioni alternative e di cercre nuovi stimoli altrove.

Almeno per ora, però, Wolff preferisce non sbilanciarsi: non c’è alcuna intenzione di prendere decisioni alle spalle dei due piloti. “L’idea Vettel sarebbe fantastica da un punto di vista tedesco – ha ribadito Wolff – ma dobbiamo rimanere fedeli ai nostri principi. La lealtà è importante e uno dei nostri valori. Conosco Vettel come persona, è molto semplice e rappresenta valori simili a quelli che ho. Come atleta, è un campione del mondo per quattro volte, quindi non è necessario discutere le sue prestazioni”. Chissà che, con l’avvio della stagione 2020, non spuntino nuove opportunità per Vettel, al di là delle sue possibilità in Mercedes.

Fonte foto in alto: Shutterstock