piero ferrari vettel

Ieri, nel giorno del settantesimo anniversario della prima gara di Formula 1, che ebbe luogo il 13 maggio del 1950 a Silverstone, l’Ing. Piero Ferrari ha deciso di rilasciare una video intervista a Quattroruote.

Il figlio di Enzo Ferrari ha voluto ricordare questo lungo percorso sportivo in cui la scuderia italiana è stata presente con continuità: “Un campionato che nonostante le crisi economiche… è andato avanti sempre“. Piero Ferrari ha dato anche degli spunti che riguardano il presente e il futuro del Cavallino Rampante.

Infatti il vicepresidente ha rilasciato delle dichiarazioni sull’addio di Vettel, che avrà effetto dal campionato 2021 e sul possibile avvio del campionato 2020. Nelle sue parole si possono leggere anche degli indizi sul possibile sostituto del pilota tedesco, argomento su cui già girano varie indiscrezioni, che vedono Carlos Sainz Junior in pole position.

Le dichiarazioni su Vettel

Piero Ferrari ha commentato con trasparenza la separazione tra la scuderia italiana e Vettel: “Possono succedere delle cose del generenon è il momento di dare delle responsabilità a nessuno.

É una storia che era bella, che poteva essere molto più bella e che finisce“.

Quindi il vicepresidente Ferrari non parla di colpe ma solo di un rapporto lavorativo che non è più l’ideale per entrambe le parti per vari fattori: “Siamo arrivati alla fine del rapporto con Vettel per varie motivazioni da parte sua e da parte del team il matrimonio è giunto alla fine”.

Piero Ferrari ha voluto confermare comunque l’apprezzamento per un campione come Vettel: “Io ho avuto in alcuni momenti grande fiducia e stima di Sebastian perché ha fatto delle gare bellissime“.

IL futuro della Ferrari

Il vicepresidente del Cavallino Rampante, parlando del futuro della scuderia, ha utilizzato delle parole di stima per Charles Leclerc:Credo sia una bella cosa sostenere Leclerc, perché è un ragazzo veramente molto dotato, molto intelligente e poi è cresciuto seguito dall’Accademy Ferrari“.

Per quanto riguarda il possibile sostituto di Vettel, si è detto contento di scommettere su un pilota giovane: “Per la Ferrari non un giovane che viene dalla Formula 2 ma un giovane che abbia già qualche anno di esperienza“.

Infine una dichiarazione anche sul complicato campionato 2020: “Mi auguro di vedere la Formula 1 in pista di nuovo… ho voglia di vedere le macchine che corrono“.

Foto in alto: Fotogramma Canale YouTube PantheonMagazine