Anche per quest’anno è pronta ad aprire i battenti l’EICMA 2019, l’Esposizione Mondiale del Motociclismo che rappresenta da sempre uno degli appuntamenti europei più importanti per le due ruote. Tutte le case motociclistiche di riferimento presentano i nuovi modelli, con uno sguardo sempre più futuristico. In questo senso, Honda continua ad essere una delle case leader dell’intero panorama mondiale, e si dimostra tale rinnovando due capi saldi della produzione come la Fireblade e l’SH 125.

Fireblade sulle orme della MotoGP

Basta il nome per richiamare lo strapotere di una moto che da sempre è ai massimi livelli nel mondo delle supersportive. La Honda Cbr1000RR-R Fireblade presentata all’Eicma è una moto rinnovata nelle prestazioni, e che ora assomiglia sempre più alla Honda MotoGP di Marc Marquez e Jorge Lorenzo dal quale ha attinto lo sviluppo di ciclistica ed elettronica. Nella versione “SP”, la Fireblade è dotata di sospensioni Öhlins elettroniche e dell’impianto frenante anteriore Brembo Stylema. A dimostrazione della natura da “racer” che la pervade. Sempre dallo sviluppo derivato dalle competizioni arriva anche la nuova piattaforma inerziale Bosch a 6 assi che consente di gestire rollio, beccheggio, imbardata, nonché la potenza smisurata che il nuovo motore possiede.

Credits: Honda Twitter

SH 125 regina degli scooter

Sh di Honda guida da anni la classifica degli scooter più venduti in Italia. Tuttavia Honda non si è adagiata sugli allori e ha rinnovato i modelli 125\150 per il 2020, dotando lo scooter del nuovo motore eSP+ Euro 5, da 12,5 cv e di un telaio che permette di ottenere uno spazio sottosella più grande. L’altra grande novità è lo Start&Stop, adesso disattivabile e affiancato nel controllo elettornico, sempre più presente anche negli scooter di piccola cilindrata, dal controllo di trazione.

Credits: Honda Twitter

 

Credits foto in alto: shutterstock