Franco Morbidelli Yamaha

Nel 2021 Franco Morbidelli sarà ancora alla Yamaha, ma continuerà a gareggiare nel team satellite, la Petronas, dove avrà un compagno di squadra speciale, Valentino Rossi, che per lui è un “maestro”. Nonostante abbia confessato di essersi sentito “l’ultima scelta” tra i piloti della squadra, ringrazia alla Yamaha per il “buon pacchetto” e fa una valutazione positiva del 2020. In quest’anno ha ottenuto tre vittorie in sella alla M1 2019, grazie anche all’ottimo feeling sviluppato con il capotecnico Ramon Forcada.

Franco Morbidelli alla Yamaha: il pensiero del pilota sul team

Essendo stato l’unico della Yamaha a guidare una M1 del 2019, alcuni consideravano ci fosse una “sottovalutazione” del “Morbido” da parte della Yamaha, ma il pilota la vede diversamente: “Voglio complimentarmi con la squadra e voglio ringraziare anche la Yamaha che mi ha fornito un buon pacchetto – ha detto in un’intervista a Motorsport.com -. Tuttavia non posso nascondere che quest’anno mi sentivo forse come la quarta scelta.”

“Spero che questo campionato faccia crescere il mio rating e la mia considerazione nel giudizio della Yamaha, ma non mi sono sentito sottovalutato. In realtà in Yamaha c’è una grande rivalità tra piloti di grande livello. Tutti i piloti della Yamaha sono super, super forti. Valentino ha una grande esperienza ed è bravissimo a guidare ed a trovare il giusto set-up, mentre Fabio è super-veloce così come Maverick. Non mi sono sentito sottostimato, ma forse l’ultima scelta. Ad ogni modo va bene così – ha dichiarato ai microfoni di Motorsport.com.

Yamaha: una grande squadra e un ottimo ambiente

L’esperienza vissuta in questa stagione da Franco Morbidelli alla Yamaha ha quindi dimostrato la sua grande capacità di adattarsi al meglio alle caratteristiche della moto e di esaltarne le caratteristiche. I risultati che sono arrivati sono stati frutto anche della bella atmosfera che si è creata nei box, cosa che non è sempre semplice trovare in una scuderia, soprattutto quando ci sono piloti che devono convivere e lottare per lo stesso obiettivo. “In Yamaha ci sono tre piloti forti e scegliere a chi affidare la moto è molto difficile. Forse ha avuto la valutazione più bassa tra tutti e quattro, potremmo dire così” – ha detto ancora il centauro.

Leggi anche:

MotoGP Valencia, impresa Morbidelli: Mir campione del mondo

Morbidelli, la stima infinita per Valentino Rossi: “Mi ha insegnato, aiutato e ispirato”

Morbidelli domina e festeggia: “Gara più bella della mia vita”

Foto in alto: Instagram Franco Morbidelli