Il GP di Buriram potrebbe consegnare l’ottavo titolo a Marc Marquez, allo spagnolo sarà sufficiente guadagnare due punti su Andrea Dovizioso per andarsi a prende l’ennesimo titolo della sua incredibile carriera. Dopo il brutto incidente in Fp1, le qualifiche dello spagnolo rischiavano di essere compromesse, perlomeno per quanto riguarda il feeling con la moto. Ma anche in questo caso lo spagnolo ha mostrato una durezza mentale da campione. Le prove libere avevano mostrato, come spesso accaduto nelle ultime gare, una Yamaha velocissima, pertanto favorita per la pole position.

In qualifica è sempre lui l’uomo da battere, Quartararo davanti a tutti

Quarta pole position in MotoGP per “El Diablo”, che si dimostra ancora una volta velocissimo sul giro secco e si candida ad essere, oltre che l’astro nascente della futura MotoGP, anche l’unico rivale in grado di impensierire Marc Marquez.

La Yamaha conferma lo stato di forma splendente con il secondo tempo di Maverick Vinales ed il quarto di Franco Morbidelli; tutti portatori di un buon passo gara che può permettere loro di giocarsi vittoria e podio. Una caduta nel finale ferma le ambizioni di pole position di Marc Marquez che riesce comunque a cogliere la prima fila, un risultato non scontato vista la caduta delle fp1.

Qualifica amara per Valentino Rossi e le Ducati

Per Valentino Rossi e la sua Yamaha è andata in scena una storia già vista nelle ultime gare, veloce in prova ma più in difficoltà in gara. Rossi, che partirà dalla nona casella, è stato protagonista di una caduta ad inizio turno che lo ha condizionato probabilmente nell’esecuzione del giro buono. Settima posizione per Andrea Dovizioso, il pilota della Ducati sta pagando un periodo non fortunato in qualifica (1 prima fila nelle ultime 13 gare), mentre fa meglio Danilo Petrucci, quinto e migliore Ducati in pista.

Credits: Motogp.com