Fabio Quartararo in pole

La MotoGP corre nuovamente a Jerez in un unicum storico in cui si fa tappa nello stesso circuito; nel week-end di gara che ha aperto il motomondiale a farla da padrone sono state le sorprese, dalla prima vittoria in carriera di Fabio Quartararo a, sopratutto, l’infortunio di Marc Marquez con tanto di recupero lampo e per certi versi inaspettato. La seconda tappa di Jerez serviva a far capire i reali valori in campo dopo il primo approccio alla tanto agognata stagione 2020 e le qualifiche sono riusciti a dare una parziale risposta dopo un venerdì di libere a stampo Yamaha.

Quartararo centra l’ottava pole in MotoGP

Fabio Quartararo concede il bis replicando la pole position dello scorso week-end di gara, il francese del team Petronas, seppur non al massimo del feeling con la moto, si candida a favorito per la corsa di domani in virtù di un notevole passo gara.

Maverick Vinales secondo in qualifica può ritenersi soddisfatto in vista della gara e promette battaglia al suo futuro compagno di squadra. Continua nel suo momento di crescita esponenziale “Pecco” Bagnaia, ancora una volta il migliore delle Ducati e autore del terzo tempo che lo proietta verso una gara legittimamente ambiziosa.

Il secondo week-end di gara di Jerez sembra un lontano parente del primo disputatosi una settimana fa per Valentino Rossi. Il “dottore” sembra aver risolto parte dei suoi problemi e coglie il quarto tempo regalandosi la possibilità di correre una gara all’attacco in ottica podio. Serve guadagnare ancora qualche decimo sul passo gara per poter stare con Quartararo, Vinales e Bagnaia, tuttavia nel box del 9 volte iridato tira un’aria di meritato ottimismo. Quinto tempo per uno straordinario Miguel Oliveria sulla KTM in netta ripresa; seguono Franco Morbidelli, Jack Miller e Nakagami. Undicesimo Danilo Petrucci mentre Andrea Dovizioso non è riuscito a passare lo scoglio della Q1.

Marquez dà forfait in Q2, non correrà la gara

C’era tanta attesa per valutare le condizioni fisiche e tecniche di Marquez, autore di un recupero lampo dovuto all’operazione al braccio in seguito alla frattura all’omero causata dalla caduta della scorsa gara. Il campione del mondo ha saltato le prime due libere salvo prendere parte alle sessioni del sabato in cui ha navigato nelle ultime posizioni. In Q1 il pilota di Cervera ha svolto solamente il giro di lancio per poi tornare ai box senza provare l’attacco al tempo. Scelta influenzata sicuramente dalla condizione fisica e dall’evenienza di non prendere rischi inutili per evitare di peggiorare la situazione. In casa Honda, a fine turno hanno preso la decisione corale di non far correre la gara di domani al “93” contestualmente alle condizioni fisiche e sopratutto in prospettiva per le prossime gare.

Foto in alto: Profilo Instagram Fabio Quartararo