Marquez in pole

La MotoGP sbarca in Austria ed è subito caccia a Marquez. Lo spagnolo arriva da un filotto di risultati impressionanti ed è sempre più lanciato verso l’ottavo titolo iridato. Sul circuito di Spielberg spetta alle Ducati (in primis) ed alle Yamaha cercare di fermare il dominio. Dopo i test di Brno, cerca conferme Valentino Rossi, desideroso di un risultato che lo rilanci in classifica, ma anche moralmente.

Marquez davanti a Qurtararo

Cambia la pista ma non il risultato, Marc Marquez si conferma l’uomo da battere anche sul circuito austriaco di Spielberg, pista notoriamente Ducati.

Il pilota della Honda sembra indomabile in questa stagione e rifila quasi mezzo secondo a Fabio Quartararo, sempre più uomo-qualifica. Il rookie francese si piazza davanti ad Andrea Dovizioso, il forlivese è la migliore Ducati in pista ma non può ritenersi soddisfatto pienamente in virtù del layout della pista che sulla carta favoriva la rossa di Borgo Panigale. Partirà dalla quarta casella Maverick Vinales, prima Yamaha in griglia e autore di un ottimo passo gara. Da segnalare l’ottima prova di “Pecco” Bagnaia; il rookie della Ducati coglie il quinto tempo dopo essere passato dalla Q1 e promette battaglia ai big della classe.

Rossi delude, partirà decimo

Ci si aspettava di più dal “dottore”, dopo le prove libere che avevano illuso sia dal punto di vista del giro secco che del passo gara. Rossi partirà dalla decima casella in una gara che avrà, si spera, il sapore di una rimonta. In difficoltà anche la Suzuki di Alex Rins, settimo e deficitario di una Suzuki non al top sul circuito austriaco. Male Petrucci, fuori dalla top 10, mentre batte un colpo Nakagami, sesto.

Credits foto in alto: Pagina Facebook MotoGP.com